A- A+
PugliaItalia
Stefano De Tullio, il colombiano pugliese della Moda

di Francesco Cisonno

La moda, i segreti del suo stile e il lavoro di modello al centro della conversazione con Stefano De Tullio: sudamericano di nascita e barese d’azione, entrato nell’accattivante mondo del fashion facendo foto per un negozio di abbigliamento di un'amica di famiglia. Occhi castani e fisico atletico hanno subito conquistato i teleobiettivi, assicurandogli le prime offerte di lavoro a Milano, Firenze, Venezia e Roma.

WhatsApp Image 2020 06 20 at 18.52.12

Un figlio d’arte, di madre colombiana: lei stessa modella e designer con una vena spiccata vena creativa, che introduce Stefano - già da piccolo - negli studi fotografici e sotto i riflettori dello spettacolo, girando alcuni spot pubblicitari e diversi “commerciali televisivi regionali”.

Le fossette particolari gli apriranno la strada, in seguito, anche ad esperienze internazionali, che lo porteranno nel 2018 a Londra, per la Elite Model Agency, e nel 2017 a Bogotà per Cundinamarca Ltd. Un percorso, quello di Stefano De Tullio, accompagnato anche da Flavio Briatore e Lele Mora, nonché dal grande supporto manageriale di Alfonso Signorini.

Una vetrina speciale per svelare il suo potenziale l’ha ricevuta grazie Il recente contratto con una Agenzia di moda londinese, lo vedrà protagonista questa estate nelle spiagge di Montecarlo e subito dopo, attraverso altri progetti, anche in quelle della Florida negli USA.

De Tullio Briatore

Il curriculum artistico di Stefano De Tullio è ricco di note interessanti. Nel 2012 è presente nel film “Buona giornata” con Diego Abbatantuono girato a Monopoli (Ba); nel 2015 è nel cast di ”Braccialetti rossi”, la fiction televisiva girata in Puglia con la regia di Cesare Campiotti; nel 2016 è comparsa nel film di Checco Zalone “Quo vado”; nel 2018 è in Spagna e Sudamerica per collaborare con la rete Rcn - Colombia.

Il mondo della moda per il giovane Stefano è un ambiente stimolante, competitivo, in costante cambiamento, pieno di interessi: perché riflette tendenze, opinioni e incroci di esperienze spesso internazionali. La moda, anche per Stefano, diventa un modo di vivere, di pensare e di essere legato a un’epoca o a una società, che per sua stessa essenza è maliziosamente effimera, passeggera, e fuggevole.

424626 10151708706102994 2072771225 n

Si definisce fondamentalmente ‘nomade’, perché la sua vita è ovunque. Il set milanese ha rappresentato una delle esperienze più avvincenti della sua vita professionale: dove divertimento ed entusiasmo hanno accompagnato gli scatti della campagna per Calvin Klein e per Armani, insieme ad altri colleghi.

È proprio per questo che adora le foto uscite da questa campagna, perché ritraggono esattamente lo stato d'animo di quei giorni e di quei momenti, compreso il rapporto di amicizia che si è formato con i ragazzi coinvolti nel progetto.

Passerelle e sedute fotografiche hanno pian piano ‘modellato’ lo stile di Stefano De Tullio, che oggi può vantare un proprio outfit: comfortable e casual. Per essere elegante adora indossare gli abiti doppiopetto: un capo tornato molto di moda e raffinato, adatto per eventi importanti, ma anche sportivo se portato con dei semplici jeans e maglietta.

L’Italian Style, nel quale si riconosce per molti aspetti, rappresenta per De Tullio uno dei grandi richiami all’arte, alla gastronomia e alla musica. Ritiene che fare shopping in Italia – non solo per lui, ma per i turisti e i viaggiatori in genere - sia un modo piacevole e divertente per intervallare la visita ad una mostra o un monumento.

De Tullio bis

“Ogni ragazzo - sottolinea - ha una predisposizione per certi tipi di lavoro. Personalmente cerco di mantenere un fisico asciutto, attraverso un'alimentazione sana e priva di grassi, svolgendo un'intensa attività fisica, ma restando attento a non ingrossare troppo la muscolatura, per poter sfilare in passerella, senza dimenticare mai l’accessorio principale: il sorriso”.

“Nel mondo della moda è fondamentale essere professionali – prosegue De Tullio - avere un atteggiamento sempre positivo e non adagiarsi o demotivarsi, anche di fronte a qualche porta che ogni tanto si chiude. Per fare il modello oggi non basta la sola bellezza estetica, sono fondamentali la personalità e soprattutto la capacità di entrare in sintonia con il vestito che indossi e l’ambiente circostante”.

E per chiudere: la pazienza: “Spesso ci si può far prendere la mano e avere il desiderio di voler arrivare subito al successo, ignorando impegno e sacrifici. La mia storia, invece, testimonia tutt’altra sceneggiatura: dedizione totale, farsi valere, andare avanti e non bruciare in fretta”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    stefano de tulliocolombiano pugliese moda modello fashion puglia internazionale
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Covid 19, Gaber si chiederebbe: cos'è la destra, cos'è la sinistra?
    L'opinione di Massimo Puricelli
    Call center, reportage di Luna contro gli operatori telefonici. Non sul lavoro
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Eccellenze Campane e Verace Sudd: anche a Milano arriva la pizza nel ruoto
    Paolo Brambilla - Trendiest
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.