A- A+
PugliaItalia
TAP, De Biasi: 'Indegna la guerra tra poveri'

“E’ una indegna guerra tra poveri, che non solo non fa onore alla Puglia, ma non porterà da nessuna parte, visto che le decisioni a livello romano sono state già prese. Ed è incredibile che una faida tutta interna al Pd si debba giocare sulla pelle della gente, peraltro illudendo quella parte di salentini che pensano ancora di poter cambiare le sorti dell’approdo Tap”: è quanto sostiene il presidente del Gruppo consiliare “La Puglia prima di tutto”, Francesco De Biasi.

Secondo il presidente, la giunta regionale ed una parte della maggioranza continuano a utilizzare due pesi e due misure: “E’ piuttosto singolare – spiega – che per il ‘no’ di San Foca Melendugno si metta in risalto il fatto che le popolazioni abbiano pronunciato il proprio dissenso, chiedendo che se ne tenga conto; ma chissà perché la stessa ragione non vale per i brindisini, che oltre a non volere altri insediamenti di questo tipo su un territorio già abbondantemente provato, hanno espresso in tempi non sospetti un ‘no’ secco, continuo a praticamente unanime in Consiglio comunale. Quindi non è chiaro perché in questa regione dovrebbero esserci cittadini di serie A, da ascoltare e cittadini di serie B da ignorare”.

de biasi francesco
 

De Biasi torna anche su un dettaglio non trascurabile: “Non a caso, dallo scorso 1 ottobre alle famiglie italiane il gas costa di più: precisamente il 5,4%: una conseguenza diretta di tre fattori. Il primo è che l’Italia non ha materie prime in questo settore e quindi deve acquistare tutto; il secondo è che siamo costretti forzatamente ad acquistare dalla Russia ed il terzo è che i gasdotti passano dall’area di guerra tra Russia ed Ucraina".

"L’Europa attende per non avere in futuro inverni al freddo e al gelo e noi siamo fermi a discutere dell’approdo. Questa struttura è stata decisa dal governo Prodi – ricorda – e nessun governo, tra quelli che si sono succeduti (di centrodestra, di centrosinistra, tecnici o di larghe intese), hai mai cambiato nulla. Avremmo potuto contrattare benefici e vantaggi per tutta la Puglia e per il Salento in particolare, invece ci siamo attardati colpevolmente a cercare un’alternativa che non esiste”

Tags:
tapde biasipoveriguerrasalentopd
i blog di affari
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano
allenare la mandibola: Benefici ed esercizi
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.