A- A+
PugliaItalia
TAP, FI affossa la mozione M5S per contrastare espianti ulivi

Il voto contrario di Forza Italia, in conferenza dei capigruppo, ha impedito alla mozione del Movimento 5 Stelle tesa a contrastare gli espianti operati da TAP a Melendugno, di giungere in aula e poter essere discussa. Una discussione fondamentale in un momento tanto delicato per il territorio salentino che avrebbe impegnato concretamente la Regione ad intervenire per provare a bloccare gli espianti.

M5S Puglia
 

“La nostra mozione - spiegano gli otto consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Rosa Barone, Gianluca Bozzetti, Cristian Casili, Mario Conca, Grazia Di Bari, Marco Galante, Antonella Laricchia e Antonio Trevisi - infatti avrebbe impegnato la giunta Emiliano a chiedere all’Avvocatura di valutare se impugnare la nota ministeriale, con cui vengono violate le competenze regionali, e contestualmente procedere con un esposto in Procura perchè queste attività, pur non rappresentando un vero e proprio inizio dei lavori, sono ad essi propedeutiche. Una discussione che avrebbe impegnato solo per pochi minuti il Consiglio regionale, anche dopo la discussione della altrettanto importante legge sul contenimento della Xylella".

caroppo
 

"Il capogruppo di Forza Italia Andrea Caroppo si assumerà la responsabilità davanti al popolo salentino per questa decisione inspiegabile e inaccettabile. Dal canto nostro - proseguono i pentastellati - a questo punto depositeremo un’interrogazione proprio su questo tema: vogliamo sapere se Emiliano, proclami a parte, intenda agire impugnando la nota ministeriale e valutando la presentazione di un esposto alla Procura".

"Non è la prima volta che il M5S chiede al governatore di agire tempestivamente e concretamente per fermare TAP, lo incalziamo da oltre un anno sul tema; purtroppo in passato come oggi continuiamo a leggere molte parole da parte di Emiliano e pochissimi fatti. A questo punto - concludono - è legittimo chiedersi se il Presidente sia davvero orientato a fermare il gasdotto o se stia semplicemente tenendo, come suo solito, due piedi in una scarpa”.

Abaterusso Pd
 

Si lamenta anche Ernesto Abaterusso, Presidente gruppo consiliare Articolo 1 - MDP: "Nella prima riunione della conferenza dei capigruppo alla quale ho partecipato a nome del Gruppo “Articolo 1 - Movimento Democratici e Progressisti” ho proposto la discussione urgente, in deroga al regolamento consiliare, della mozione a mia firma a sostegno della battaglia dei Sindaci e dei cittadini contro l’espianto degli ulivi a Melendugno".  

"Provo grande rammarico - ribadisce Abaterusso - per il mancato raggiungimento dell’unanimità necessaria a permettere la discussione in Aula di questa mozione che era stata da me concepita per uno scopo lodevole: sostenere la battaglia di quanti combattono contro l’espianto degli ulivi a Melendugno. Purtroppo, invece, il No di qualcuno nelle file dell’opposizione non ha permesso all’Assemblea di dare oggi un segnale forte a un territorio che chiede l’aiuto e il sostegno delle istituzioni".

"Voglio ricordare, non certo per sterile polemica, che il Consiglio regionale è il luogo più alto deputato ad esprimere e interpretare quelli che sono gli argomenti più importanti che si ripercuotono sulla vita dei cittadini pugliese e che comunque rivestono un interesse pubblico".

 

ulivi taglio
 

Il testo della mozione.

MOZIONE URGENTE
Il Consiglio Regionale della Puglia

Visto che:

 I Sindaci salentini hanno sottoscritto un appello in merito all’espianto degli ulivi e ai lavori Tap a Melendugno;

 Le popolazioni interessate hanno più volte manifestato la loro contrarietà alla localizzazione di un sito in una delle aree paesaggistiche più rilevanti e belle della Puglia e ad alto sviluppo turistico.

Considerato che

 Il Presidente della Giunta regionale, interpretando anche l’orientamento del Consiglio regionale, ha espresso in tutte le sedi la sua contrarietà alla individuazione definita a livello nazionale;

 Appare particolarmente urgente intervenire nella giornata odierna per fermare l’espianto degli ulivi e cercare di riaprire un dialogo su una nuova possibile localizzazione.

ulivi in puglia
 



IMPEGNA IL GOVERNO REGIONALE

 A chiedere al Governo nazionale un atto di responsabilità nei confronti della Puglia e dei suoi beni naturali, accogliendo le richieste che vengono dal territorio e dando una risposta positiva alla petizione avanzata dai Sindaci;

 A sollecitare i parlamentari e rappresentanti del Governo pugliesi a sostenere le buone ragioni della Puglia;

 Il Presidente della Giunta regionale ad attivarsi anche in queste ore, e coerentemente con le posizioni già assunte, a trovare una via d’uscita che consenta di rispondere positivamente all’appello dei Sindaci e delle popolazioni del Salento coinvolte.

borraccino cosimo
 

Lancia l'allarme, invece, il consigliere regionale Mino Borraccino, Presidente della II Commissione (Affari Generali e Personale) Regione Puglia: "Le notizie giunte dalla zona del cantiere della TAP sono alquanto allarmanti.  Le forze dell'ordine, massicciamente presenti, hanno militarizzato l’area e pare che abbiano caricato cittadini inermi. Un presidio di sicurezza smodato, senza precedenti, per cui chiedo che la Regione intervenga immediatamente. A breve mi recherò sul posto per portare la mia testimonianza di vicinanza alla popolazione".

TAP espianti
 

"Intanto sostengo le richieste del Sindaco di Melendugno che ha chiesto a Tap di attendere gli esiti dell’impugnativa al Tar da parte della Regione. In Consiglio Regionale farò la mia parte perché le comunità locali trovino della Regione un indiscusso presidio di tutela della legalità.  Sinistra Italiana, già impegnata da tempo sulla vicenda, continuerà a portare avanti questa battaglia giusta per la tutela del paesaggio, del nostro mare, per l'economia e per il turismo salentino.  Una battaglia di democrazia che non può finire così! "

(gelormini@affaritaliani.it)

-------------------------------

Pubblicato sul tema: TAP, 'Noi con Salvini' al fianco di chi protesta

Tags:
tap ulivi melendugno forza italia m5s espianti mozione
Loading...
i blog di affari
Laurea bruciando i tempi? Prima bisogna risvegliare la passione per la cultura
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Vaccini, benefici sempre superiori alle conseguenze: siamo così sicuri?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Separazione, divorzio e diritto di visita ai figli coi nuovi partner
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.