A- A+
PugliaItalia
Taranto monta protesta su lottizzazione Lama-Battaglia

Il Meet Up Amici di Beppe Grillo Taranto si oppone, con fermezza e senza alcuna possibilità di compromesso, al progetto di lottizzazione in zona Lama - Battaglia. La valorizzazione e la salvaguardia delle aree costiere non è compatibile con la realizzazione di unità immobiliari, sia ad uso privato che turistico alberghiero.

Taranto LamaBattaglia
 

 

“Questo modello di sviluppo ha fallito totalmente il suo scopo e ha reso Taranto un'immensa periferia senza speranza,” - sostengono gli attivisti dello storico Meet Up tarantino - “e 40 anni di espansione urbanistica sono stati pretestuosamente giustificati con l'incremento della popolazione legata alle attività industriali insistenti sul nostro territorio. Ormai è sotto gli occhi di tutti che queste attività "produttive" si avviano tutte alla fine del loro ciclo di funzionamento, ci lasciano con un territorio devastato e una popolazione che, dopo un paio di decenni di incremento demografico, ora si avvia a ridursi drasticamente per invecchiamento e per emigrazione.” 

 

"Gli attivisti del Meet Up Amici di Beppe Grillo Taranto - si legge in una nota diffusa - intendono combattere qualsiasi forma di consumo del territorio, speculazione edilizia, cementificazione selvaggia: ci schieriamo fermamente contro i progetti di Auchan, San Cataldo, Piano Salinella, e il progetto qui in discussione su Lama - Battaglia".

 

"Investitori e politici - continua la nota del movimento - vogliono far passare queste speculazioni per grandi opportunità di sviluppo, ma il modello economico su cui si basano è vecchio di 50 anni ed ha reso Taranto una bidonville sommersa di spazzatura".

Tags:
tarantoamici beppe grillo lottizzazionetaranto lottizzazione lama-battaglia amici beppe grillotaranto protesta amici beppe grillo lottizzazione
i blog di affari
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.