A- A+
PugliaItalia
Trani, 'Casa Sgarra' nuovo presidio stellato dei sapori di Puglia

Nasce a Trani, città slow, Casa Sgarra”, una storia di famiglia. Apre i battenti sul lungomare C. Colombo 114, il ristorante dei fratelli Sgarra. Più che una conduzione familiare, si tratta di un progetto evoluto, una fucina di idee generate dallo spirito di famiglia.

Casa Sgarra open

Tre fratelli, andriesi con lo sguardo proiettato oltre i confini locali: si sono distinti fuori regione, ognuno per il proprio ruolo, ed ora provano a capitalizzzare l'esperienza acquisita, per valorizzare il proprio territorio natio. Facendolo all'altezza dell'eccellenza della professionalità di ciascuno: il maître Riccardo accogliendo, lo chef Felice in cucina, il sommelier Roberto alle prese con la carta dei vini.

E così come è importante tutelare la biodiversità per tutelare gli ecosistemi, "Casa Sgarra" tutela i sapori autentici di Puglia, quelli di famiglia, attingendo dalle proprie tenute, e utilizzando materie prime che vanno anche oltre il concetto di prossimità, per tutelare il cibo lento e giusto. Una cucina che abita l’ambiente, non lo consuma. Un atteggiamento ecologico. Una comunione tra sapori dell’entroterra, da Andria, e profumi del mare, di Trani, senza artifici, in equilibrio. Senza tralasciare ispirazioni e “interpretazioni” dal mondo e da terre 'altre', quelle che hanno segnato i percorsi professionali dei fratelli Sgarra..

Chef Felice Sgarra

Al timone della cucina ci sarà saldamente Felice Sgarra, già chef stellato Michelin, con i suoi piatti e la propria creatività, rinsaldando il concetto di convivialità, del sentirsi accolti, del sentirsi in famiglia appunto. Un ritorno alla dimensione della casa e della conduzione famigliare, consapevoli che attraverso la terra e i suoi prodotti, è possibile ritrovare un senso di comunità.

Una cucina totale, un approccio culturale di attività connesse che sostengono l’attività primaria: la ristorazione. Raccogliere le verdure dal proprio orto o le piante aromatiche e utilizzarle nei piatti, per esaltare nella pratica il km. 0; un connubio in equilibrio tra terra e mare, per un abbraccio caldo tra le zone interne (l’osso), e le zone costiere,  (la polpa), per citare Manlio Rossi-Doria.

DSCF7945

Un fraseggio tra cucina e sala che sa di colloquiale, di genuino, di familiare appunto, ma che si accende di profumi, non solo 'ofattivi', nell’intesa silenziosa e immediata tra Felice e Riccardo, i due gemelli, che parlano lingue sconosciute ai più, capendosi al volo, quasi per un incredibile quanto proficuo processo telepatico. Il tutto vivacizzato dagli 'a soli' enologici di Roberto, che si destreggia con i calici e le etichette più autoctone.

L'obiettivo è che gli avventori possano diventare veri e propri “abitanti culturali” della cucina e della casa, tornando ad apprezzare l'intero ventaglio sensoriale della straordinaria biodiversità di Puglia. Ricordando il benessere del sentirsi a casa, dei pranzi di famiglia, della nonna china sulla madia a preparare le orecchiette, o seduta come una regina in cucina a mondare le verdure: gesti antichi, sapienti, che profumano di cultura contadina. 

Al motto del “Fatto in casa e ben fatto”, intendono ispirarsi i tre fratelli. Dalla premiata forneria Sgarra, infatti, anche il pane, e altre prelibatezze dell’arte bianca: focaccia, grissini, taralli, prodotti da forno lievitati da assaggiare  e da portare anche a casa.

Fratelli Sgarra di Casa Sgarra

Gli ospiti troveranno ricette “tradizionali”, il ragù della domenica di pesce o di carne. La pasta fresca fatta rigorosamente a mano e i formati di paste selezionate da piccoli pastifici a conduzione familiare con grani quasi estinti e riscoperti. A Casa Sgarra si privilegiano i prodotti provenienti dell'amata Puglia, insieme a quelli da lontano, purché siano sempre e solo di qualità.

Mibact Trani

La gamma del servizio resterà larga: dall’aperitivo al dolce, custodendo gelosamente l’esperienza gustativa nello spazio della memoria sensoriale. Si avrà, quindi, la possibilità di degustare un aperitivo (un ottimo calice o un miscelato), conversando fino alle 21,00. E poi la cena. Con un concetto di ristorazione più accogliente, seguendo sì il menu ma anche osando esecuzioni a soggetto.

Il benvenuto accogliente è già di per sé un provramma invitante: "A Casa Sgarra sentitevi ospiti speciali, fidatevi dell’eccellenza, lasciate fare ai fratelli, assaporerete una storia di famiglia".
 
(gelormini@gmail.com)
Loading...
Commenti
    Tags:
    felice sgarrachef stellato sapori profumi casa sgarra trani presidio ristorazione
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Sinaptica conferma il trend di ripresa della produzione industriale italiana
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Si metta in lockdown chi ha paura e può vivere senza lavorare
    Giampaolo Giorgio Berni Ferretti presenta il suo libro MILANOVENTUNOPUNTOZERO
    Paolo Brambilla - Trendiest
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.