A- A+
PugliaItalia
Verso la doppia Autorità Portuale in Puglia Decaro sollecita Delrio in tal senso

Sollecitato dalle opposizioni e dalla raccolta firme in corso tra i cittadini del capoluogo pugliese (nota correlata del Consiglere Giuseppe Carrieri), e dopo l'incontro con gli operatori portuali di Bari, il sindaco di Bari Antonio Decaro ha avuto un lungo colloquio con il Ministro alle infrastrutture Graziano Delrio, in ordine alla possibilità di confermare la presenza dell'Autorità Portuale a Bari.

Decaro ecotassa 2
 

“Ho trovato ampia disponibilità da parte del ministro Delrio a prendere in considerazione, nella scelta delle nuove autorità di sistema portuale, la specificità del porto di Bari, in quanto porto core della rete transeuropea dei trasporti - ha dichiarato il sindaco -. Nel condividere lo spirito di razionalizzazione che sottende al processo di riforma del settore, ho fatto presente al ministro l'importanza che ha il porto di Bari nella costruzione della prospettiva metropolitana della città, in chiave non solo istituzionale ma soprattutto territoriale e socio-economica, e il ruolo dello stesso porto all’interno del piano strategico nazionale della portualità e della logistica".

"Come ho già scritto nella nota trasmessa al Governo qualche giorno fa, e condivisa nell'incontro con gli operatori portuali, Bari è tradizionalmente considerata porta dell’Europa verso la penisola Balcanica ed il Medio Oriente; il suo porto è uno scalo polivalente in grado di rispondere a tutte le esigenze operative potendo contare su banchine al servizio di traghetti ro-pax per collegamenti sia comunitari sia  extra-Schengen, nonché al traffico crocieristico". "Il traffico merci nel 2014 - ha poi aggiunto - ha fatto registrare un volume complessivo di quasi 5 milioni di tonnellate. Questi dati conferiscono un grande rilievo sul piano nazionale al porto di Bari che è anche il terminale della rete ferroviaria primaria europea e rendono la città una destinazione naturale per una delle sedi delle nuove autorità di sistema portuale”.

Distaso Ant
 

A seguito del colloquio fra il sindaco di Bari e il ministro alle Infrastrutture, una riflessione del deputato fittiano Antonio Distaso, che - alla Camera insieme ad altri è da tempo all'opera per il mantenimento dell'Autorità portuale di Bari

"L’auspicio è che il colloquio fra il sindaco di Bari, Antonio Decaro, e il ministro alle Infrastrutture, Graziano Delrio, sul mantenimento dell’Autorità portuale nel capoluogo pugliese sia stato di natura istituzionale e non di natura politica, fra due esponenti del Partito democratico", sottolinea Antonio Distaso, "La comunità barese merita di conservare l’autorevolezza del suo scalo portuale e, quindi, è auspicabile che in modo sinergico tutte le istituzioni e forze politiche locali si muovano con grande spirito di unità per ottenere un risultato che personalmente, insieme ai colleghi Nuccio Altieri e Benedetto Fucci, stiamo rincorrendo anche alla Camera. Il 18 novembre scorso, proprio al ministro Delrio, abbiamo presentato un’interrogazione nella quale abbiamo sottolineato proprio quelle caratteristiche che oggi il sindaco Decaro ha illustrato al ministro Delrio, a cominciare dall’importanza strategia sul piano geografico e strutturale che il porto di Bari ha rispetto ai Paesi dell’Est, non caso il porto di Bari viene definito la “Porta verso l’Oriente”, proprio per sottolineare quell’essere crocevia non solo di scambi materiali, ma anche di culture e popoli".

"Nello stesso tempo mi preme sottolineare - aggiunjge Distaso - che questa non deve e non può essere una guerra di campanile fra Bari e Taranto, in quest’ultima città è indubbiamente  presente un sistema portuale di grande rilevanza commerciale e industriale. La speranza, visto che la Puglia paga sempre prezzi altissimi sul piano delle Infrastrutture a vantaggio di altre regioni del Nord, è quella che il Governo possa mantenere nella nostra regione, che ha 8oo chilometri di costa, anche due Autorità portuali, chiaramente con funzioni e servizi diversi. Ma per ottenere questo risultato, ribadisco, sinergicamente e trasversalmente dobbiamo tutti impegnarci nella stessa direzione".

(gelormini@affaritaliani.it)

--------------------------

Pubblicato sul tema: Giuseppe Carrieri (Imp. Civile): "Strategico che Bari conservi status e sede di…

                               Porto, Franzoso (FI): “Su Taranto sede Authority non si tona indietro”

                               Firmata intesa per Taranto tra le Autorità Portuali

Tags:
baritarantoautorità portualedecarodistasodelrio
Loading...
i blog di affari
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
Boschiero Cinzia
Aggio esattoriale da abolire: denuncia di PIN
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.