A- A+
PugliaItalia
Via Francigena elastica? L'Assessore Capone precisa

Allungare la Via Francigena per decreto - magari regionale - è una delle stavaganze emerse in questi giorni di fine primavera e di approccio verso un'estate che si preannuncia torrida e infuocata. E' la richiesta avanzata da alcuni consiglieri regionali, per non escludere l'area salentina tra Brindisi e Santa Maria di Leuca dalle programmazioni e attività di animazione, che proliferano lungo e sui cosiddetti "Cammini" dei pellegrini.

via francigena 02
 

Sollecitata sul tema l'Assessore all'Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone, ha provato a inquadrare nel senso pù corretto il problema. segnalando come  nell’anno dei Cammini  stiano per partire numerose iniziative della Puglia, in collaborazione con altre regioni del sud,  che riguardano proprio tali percorsi.

"E’ stato approvato in Commissione turismo della Conferenza Stato-Regioni, il progetto di eccellenza   South Culture Routes - ha ricordato - che coinvolge sette Regioni del Sud Italia, con la Puglia capofila. Il progetto ha lo scopo di sviluppare e coordinare azioni di promozione di itinerari, dai  Cammini religiosi ai  Cammini storici, Green road e Vie di pietra, Ciclovie e altre formule di mobilità lenta".

Capone albero
 

“I cammini rievocano la storia e sono una meravigliosa occasione di scoperta dei territori, di coinvolgimento delle comunità, di dialogo interculturale e interreligioso", ha sottolineato Loredana Capone. "E naturalmente sono una grande occasione di rilancio del turismo. Per la Puglia questo è un momento molto positivo".

Francigena Sud
 

"Vorrei prima di tutto ricordare - ha tenuto a precisare - che la  via Francigena fino a poco tempo fa si fermava a Roma e che è stato quindi già un grande successo della Regione Puglia l’aver ottenuto il suo proseguimento fino a Brindisi. Ma la regione non si ferma qui". 

"Con South Culture Routes, di cui la Puglia è capofila - ha ribadito l'Assessore - abbiamo la possibilità di realizzare e di promuovere i Cammini religiosi, i Cammini storici, le Green road,le Ciclovie e altre formule di mobilità lenta della Puglia. Nell’ambito di questo progetto presenteremo un dossier di proposta di inserimento della direttrice storica della via Leucadense come prolungamento del tracciato della via francigena. Sulla via leucadense confluiscono anche altri progetti in corso, come per esempio INTERREG "Cult.Routes", di cooperazione con la Grecia e con altri partner transfrontalieri,  nel quale un intero capitolo é dedicato all'estensione verso il Capo di Leuca, attraverso le direttrici storiche della via Leucadense, dell'Appia Calabra e della Salentina”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
via francigena capo leucavia francigena loredana caponevia francigena decreto
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.