A- A+
Roma
Caccia aperta ai coltivatori di marijuana. Nel parco di Veio raccolto da record

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale, nel corso di un ampio servizio di perlustrazione del territorio, finalizzato alla repressione del fenomeno della coltivazione e produzione illecita di sostanze stupefacenti, hanno rinvenuto e sequestrato una grossa piantagione di marijuana, occultata in una fitta macchia di vegetazione all’interno del parco naturale di Veio, in un terreno demaniale.
I Carabinieri  hanno notato le cime delle inconsuete piante spuntare dal resto della vegetazione. La piantagione era composta da 145 piante alte dai 2 ai 4 metri, in uno stato di fioritura avanzato e quindi pronte per la “raccolta”.

 


Gli ignoti coltivatori  avevano messo a punto un sistema di irrigazione rudimentale ma efficiente: mediante un gruppo elettrogeno davano energia ad una pompa posizionata nel torrente “Cremera”, sito a pochi metri di distanza, che riusciva a portare il quantitativo d’acqua necessario per il fabbisogno della piantagione.
Dalle stime effettuate, il valore del raccolto si aggira intorno ai 500.000 €.
Sono in corso le indagini per identificare le persone che responsabili della coltivazione illecita.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
marijuanaparco di veiocarabinieridroga



Marcia dei no green pass su Roma: la Prefettura pronta a vietare il raduno

Marcia dei no green pass su Roma: la Prefettura pronta a vietare il raduno

i più visti
i blog di affari
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia
Lions aiuta la protezione civile con la "Project bag"
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.