A- A+
Roma
Caso Marò, il gip di Roma archivia l'inchiesta di omicidio volontario

Archiviata l'inchiesta nei confronti dei marò Girone e Latorre per omicidio volontario. Il gip di Roma Alfonso Sabella ha posto fine alla vicenda iniziata in India nel febbraio 2012.

Si chiude l'inchiesta per omicidio volontario che vedeva indagati i due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, accusati di aver ucciso due pescatori con un' arma da fuoco a febbraio 2012 al largo delle coste del Kerala, in India.

La Procura aveva chiesto l'archiviazione per "mancanza di prove"

I due fucilieri erano stati interrogati in Procura lo scorso luglio. Latorre e Girone furono già ascoltati dai pm di Roma il 3 gennaio del 2013 e nello stesso anno i pm capitolini disposero una perizia sul computer e su una macchina fotografica che si trovava a bordo della Enrica Lexie, la nave su cui erano in servizio Latorre e Girone. I marò si erano giustificati dicendo di aver sparato solo colpi di avvertimento. La Procura, nel motivare la richiesta di archiviazione, aveva comunicato di non aver riscontrato elementi sufficienti ad attribuire in modo univoco il fatto ai due indagati.

Commenti
    Tags:
    caso marògipindiamaròprocuraroma






    Elezioni europee, capolavoro dell'ovvio del Pd Tarquinio: “La pace è meglio”

    Elezioni europee, capolavoro dell'ovvio del Pd Tarquinio: “La pace è meglio”

    
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.