A- A+
Roma
Coronavirus, casi sospetti in quarantena: assistenza dei medici tramite un'app

Parte il servizio della Regione Lazio “Doctor Covid”, un'app nata per la telesorveglianza dei casi sospetti e in quarantena di Coronavirus ed a cui parteciperanno i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta: così le persone in isolamento domiciliare potranno essere monitorate a distanza.

 

In queste ore la sezione romana della Fimmg, la Federazione italiana medici di medicina generale, sta inviando a tutti i medici di famiglia operanti nel territorio regionale un tutorial scaricabile da YouTube per utilizzare subito e al meglio la app “Lazio Doctor Covid”. L'applicazione servirà a monitorare da remoto in assistenza domiciliare i pazienti che oggi sono limitati nei movimenti, quelli in semplice isolamento, quelli asintomatici positivi, i contatti conviventi, i pazienti con pochi sintomi ma a rischio infettivo, invece per i pazienti con sintomi più severi nei prossimi giorni sarà attivato un servizio di tele monitoraggio domiciliare. Il piano di sorveglianza varato nei giorni scorsi è tarato sul modello delle “ondate di calore” in vigore ogni estate.

Il sistema permetterà ai medici di famiglia ed ai pediatri di avere un contatto diretto con il paziente, in totale sicurezza, seguirli da remoto, ottenere importanti informazioni cliniche sul questionario che deve compilare la persona evitando quindi di correre il rischio di essere contagiato. Tutto questo perché le procedure di sicurezza per gli operatori sanitari prevedono norme precise e standard elevati che, oltre all'addestramento e formazione, impongono l'adozione di misure di sicurezza come maschere, camici, occhiali, guanti e precise indicazioni sulla disinfezioni delle mani ed importanti procedure per smaltimento. Le procedure di sicurezza sono necessarie per evitare una diffusione incontrollata dell'infezione, e prevedono diversi livelli di sicurezza a seconda del singolo caso e vanno da maschere monouso n95/ffp3 per i casi positivi accertati sintomatici con esposizione a droplets e liquidi organici, corredata da tutti gli altri indumenti previsti.

Non più quindi una semplice telefonata ma un teleconsulto con videochiamata e controllo dei parametri vitali. In questo modo il medico di famiglia potrà seguire i propri pazienti affetti da Coronavirus anche da remoto.

L’'applicazione è scaricabile dalla pagina del sito regionale “Salute Lazio”. E’ facile farlo sul telefonino, con sistema operativo Android, oggi e nei prossimi giorni con dispositivi IOS. In caso di mancato funzionamento è possibile segnalarlo sul sito Salute Lazio od all'Ordine dei Medici di Roma alle apposite mail.

Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus lazioregione laziofimmgmedici di famigliaassistenzaquarantenaisolamento domiciliareappdoctor covid


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Elezioni Roma, testacoda 5 Stelle. Raggi sfida il Pd; Lombardi con Zingaretti

    Elezioni Roma, testacoda 5 Stelle. Raggi sfida il Pd; Lombardi con Zingaretti

    i più visti
    i blog di affari
    Sanremo 2021, il Festival senza mascherine e distanziamento sociale
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Anche se l'inflazione cresce, è ancora troppo presto per preoccuparsene
    Di Alessandro Parravicini
    Draghi: svolta radicale nella lotta al Covid-19, ma restano domande irrisolte
    Massimo Puricelli

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.