A- A+
Roma
Coronavirus, italiani a passeggio controllati dai gestori dei telefoni. Spiati

di Federico Bosi

L'emergenza Coronavirus rischia di trasformare l'Italia in un enorme versione del Grande Fratello. Italiani spiati: per combattere gli assembramenti, gli operatori telefonici hanno comunicato ufficialmente la disponibilità a mettere a disposizione di Protezione Civile, Istituto Superiore di Sanità e Regioni, i dati relativi alla mobilità di tutti i propri clienti.

 

In poche parole con questi dati le forze dell'ordine in prima linea contro il mostro Covid-19 sarebbero in grado di poter monitorare il numero di cellulari attaccati ad una singola cella telefonica e, in caso della scoperta di un numero di cellulari attivi in un'area maggiore rispetto alle medie pre-emergenza, intervenire per porre fine all'assembramento.

La disponibilità arriva direttamente da Asstel, l'Assotelecomunicazioni del sistema di Confindustria con 53 associati tra cui Telecom, Vodafone, Wind, Tre, Fastweb e tanti altri. In un comunicato l'Asstel scrive: “In questa situazione di emergenza sanitaria nazionale, le imprese di telecomunicazioni associate ad Asstel che gestiscono reti radio-mobili possono dare un contributo alle autorità impegnate nell’attività di contrasto della diffusione del virus Covid-19. Gli operatori telefonici radio-mobili sono, infatti, in grado di mettere a disposizione delle autorità informazioni aggregate ricavate dai dati relativi alla mobilità di tutti i propri clienti, garantendo in ogni caso il rispetto di tutte le disposizioni vigenti a tutela della sicurezza e della privacy individuale, come disposto dalla normativa europea GDPR (General Data Privacy Regulation). Gli operatori di telecomunicazioni radio-mobili potrebbero pertanto aiutare la Protezione Civile, l’Istituto Superiore di Sanità, le Regioni e le altre autorità impegnate in prima linea per combattere la pandemia. Gli operatori medesimi si rendono quindi disponibili a collaborare con le autorità competenti che riterranno opportuno utilizzare quest’ulteriore risorsa”.

Commenti
    Tags:
    coronaviruspasseggiatacovid-19celle telefonicheoperatori telefoniciasstelcoronavirus controlli



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
    Gianluca Massini Rosati
    L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
    Daniele Salvaggio, Imprese di Talento


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.