A- A+
Roma
Giubileo Sos di Confcommercio: "Piazza Pia, servono ristori ai commercianti"
Il cantiere di Piazza Pia

Ristori ai commercianti attorno all'area del cantiere di piazza Pia. I lavori del Giubileo stanno mettendo in ginocchio le attività nell'area di san Pietro: troppe chiusure, zero clienti. E così Confcommercio, dopo una serie di richieste più o meno informali all'assessore Lucarelli e ad altri membri della giunta ha deciso di sparare la cannonnata per ottenere un rimborso ai troppi disagi. 

A fronte dei lavori in corso a piazza Pia, tra Castel Sant'Angelo e il Vaticano, il presidente di Confcommercio Roma, Pier Andrea Chevallard, ha scritto una lettera indirizzata a una serie di amministratori, tra cui gli assessori capitolini competenti, per chiedere ristori per le attività che si trovano nei pressi dei cantieri.

La lettera agli assessori

"Come già richiesto per tutti i lavori pubblici e per tutte le infrastrutture che impattano sulla città come la Termini-Vaticano-Aurelio, ribadiamo la necessità di istituire un sistema di ristori per le imprese colpite dai lavori, sul modello di quanto avvenuto a Milano in occasione di chiusure prolungate per lavori pubblici", è quanto si legge nella lettera.

Serve sostegno economico

"I ristori sono infatti essenziali - prosegue - per aiutare le imprese a coprire le perdite subite per i lunghi cantieri". Inoltre, il presidente di Confcommercio Roma sottolinea: "Con la riapertura di via della Conciliazione, si potrebbe sospendere la Ztl dal centro nelle fasce orarie più trafficate". Infine, i commercianti vorrebbero che venissero valutate "misure 'di mitigazione' per minimizzare l'impatto dei lavori sulle attività commerciali e sulla mobilità della zona" come ad esempio "soluzioni temporanee come percorsi alternativi per i pedoni e i veicoli o la promozione di eventi e iniziative per attrarre visitatori nella zona", conclude Chevallard.

Iscriviti alla newsletter






Europee, Roma nel caos: Catarci contro Marino: “Scambia imballi per schede”

Europee, Roma nel caos: Catarci contro Marino: “Scambia imballi per schede”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.