A- A+
Roma
“Ho smarrito la carta d'identità”. Arrestata al Commissariato, era ricercata

Roma, si reca al VI Distretto della Polizia di Stato Casilino per revocare lo smarrimento della carta d’identità ma viene arrestata per un ordine di carcerazione in atto. 

Si è presentata davanti agli agenti della Polizia di Stato del VI Distretto Casilino, diretto da Michele Peloso, per revocare la denuncia di smarrimento della propria carta d’identità ma, al controllo sulla Banca Dati SDI, a suo carico vi era un rintraccio di notifica per un ordine di Esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Roma.

Fatta accomodare nella sala d’attesa del Distretto, dopo averle fatto firmare il provvedimento,  A.E.H. queste le sue iniziali è stata accompagnata nel carcere femminile di Rebibbia dove dovrà  scontare 5 mesi e 26 giorni per furto.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    carta identitàcommissariatoperdere carda identitàlatitantericercata



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Zaino sospeso: l'iniziativa continua
    Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.