A- A+
Roma
I Fori Imperiali diventano Passeggiata Archeologica: ecco il nuovo progetto
Il progetto dei Fori

Spazi pedonali, aree verdi, balconate, percorsi sopraelevati e percorrenze ciclo-pedonali per fruire dell’area archeologica nella sua interezza e bellezza. Ecco il nuovo volto di via dei Fori Imperiali presentato dal ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, e dal sindaco di Roma, Roberto Gualtieri.

Un progetto nato dopo la vittoria di un Concorso Internazionale scelto da una speciale commissione giudicante. 

Il progetto

Una nuova passeggiata archeologica collegherà l’intera area centrale della città - dai Fori, al Colosseo, al Celio, al Palatino, alle Terme di Caracalla, al Circo Massimo, fino al Campidoglio - rimettendola al contempo in connessione con la città moderna e la vita quotidiana dei rioni circostanti. Il progetto vincitore del bando internazionale indetto lo scorso ottobre da Roma Capitale è stato presentato nella tarda mattinata di oggi, martedì 2 aprile, nella bella cornice dei Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali, alla presenza del ministro alla Cultura, Gennaro Sangiuliano, del sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e del Sovrintendente capitolino Claudio Parisi Presicce. Primo classificato lo studio Labics, di Maria Claudia Clemente e Francesco Isidori.

L'obiettivo del Concorso

L’obiettivo del Concorso, per il quale sono pervenute 23 proposte progettuali, è la realizzazione di un grande anello pedonale che riprende l’idea della passeggiata di fine Ottocento del ministro Baccelli. Una passeggiata unica al mondo che congiungerà via dei Fori Imperiali con gli altri percorsi intorno al Colle Palatino, intercettando l’itinerario ciclo-pedonale di via di San Gregorio, di via dei Cerchi, di via di S. Teodoro e delle salite e discese del Colle Capitolino, e che sarà caratterizzata da un incremento dei servizi dell’area, tra cui spazi pedonali, aree verdi, balconate, percorsi sopraelevati e percorrenze ciclo-pedonali. Il costo stimato per la realizzazione delle opere è di euro 18 milioni e 800 mila euro.

Il ministro Sangiuliano

“I Fori sono una delle aree di interesse storico più importanti al mondo testimoniata anche dall’affluenza di numerosi stranieri che durante la Pasqua e la Pasquetta sono giunti con numeri da record. Il nostro obiettivo è quello di riqualificare, modernizzare questa area salvaguardando il valore della storia e rendendola più fruibile e vivibile ai romani e ai turisti”,  ha dichiarato oggi nella terrazza dei Mercati di Traiano il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano.

La Commissione

La Commissione giudicatrice, composta da cinque membri individuati da Roma Capitale, dal ministero della Cultura e dall’Ordine degli architetti, presieduta dall’architetto portoghese Joao Luis Carrillho da Graça, ha selezionato i cinque progetti finalisti del Concorso, tra cui ha scelto il vincitore, secondo criteri che hanno riguardato: la compatibilità della proposta con il quadro delle attività programmate dalla Pubblica Amministrazione e degli obiettivi strategici; la qualità della proposta nel rapporto tra lo spazio oggetto del concorso e il tessuto circostante e organizzazione funzionale degli spazi e degli elementi proposti; gli aspetti compositivi, creatività, originalità e contenuti innovativi della proposta; la qualità innovativa della proposta in riferimento alla scelta dei materiali e delle soluzioni tecnologiche e alla semplicità di manutenzione e gestione, il rispetto delle invarianti e coerenza con le linee guida e con i parametri economici proposti.


 

La commissione giudicatrice, composta da cinque membri individuati da Roma Capitale, dal ministero della Cultura e dall’Ordine degli architetti, presieduta dall’architetto portoghese Joao Luis Carrillho da Graça, ha selezionato i cinque progetti finalisti del Concorso, tra cui ha scelto il vincitore, secondo criteri che hanno riguardato: la compatibilità della proposta con il quadro delle attività programmate dalla Pubblica Amministrazione e degli obiettivi strategici; la qualità della proposta nel rapporto tra lo spazio oggetto del concorso e il tessuto circostante e organizzazione funzionale degli spazi e degli elementi proposti; gli aspetti compositivi, creatività, originalità e contenuti innovativi della proposta; la qualità innovativa della proposta in riferimento alla scelta dei materiali e delle soluzioni tecnologiche e alla semplicità di manutenzione e gestione, il rispetto delle invarianti e coerenza con le linee guida e con i parametri economici proposti.

 

 

Una nuova passeggiata archeologica collegherà l’intera area centrale della città - dai Fori, al Colosseo, al Celio, al Palatino, alle Terme di Caracalla, al Circo Massimo, fino al Campidoglio - rimettendola al contempo in connessione con la città moderna e la vita quotidiana dei rioni circostanti.

Il progetto vincitore del bando internazionale indetto lo scorso ottobre da Roma Capitale è stato presentato nella tarda mattinata di oggi, martedì 2 aprile, nella bella cornice dei Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali, alla presenza del ministro alla Cultura, Gennaro Sangiuliano, del sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e del Sovrintendente capitolino Claudio Parisi Presicce. Primo classificato lo studio Labics, di Maria Claudia Clemente e Francesco Isidori.

L’obiettivo del concorso, per il quale sono pervenute 23 proposte progettuali, è la realizzazione di un grande anello pedonale che riprende l’idea della passeggiata di fine Ottocento del ministro Baccelli. Una passeggiata unica al mondo che congiungerà via dei Fori Imperiali con gli altri percorsi intorno al Colle Palatino, intercettando l’itinerario ciclo-pedonale di via di San Gregorio, di via dei Cerchi, di via di S. Teodoro e delle salite e discese del Colle Capitolino, e che sarà caratterizzata da un incremento dei servizi dell’area, tra cui spazi pedonali, aree verdi, balconate, percorsi sopraelevati e percorrenze ciclo-pedonali. Il costo stimato per la realizzazione delle opere è di euro 18 milioni e 800 mila euro.







Matrimoni: Napoli supera Roma. Sorpresa, piace di più settembre e il lunedì

Matrimoni: Napoli supera Roma. Sorpresa, piace di più settembre e il lunedì


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.