A- A+
Roma
Il Pride fa 30 anni: l'evento dei diritti sarà da record a Roma il 15 giugno
Marilena Grassadonia al Pride con Gualtieri

Il Roma Pride tornerà sulle strade della Capitale il prossimo 15 giugno e sarà l'occasione anche per celebrare il trentennale dal primo Pride a Roma del 1994. Un evento che catalizzerà a Roma tutte le associazioni del mondo. Un evento planetario a cui sta lavorando da tempo la resposanbile dell'ufficio Lgbtq di Roma Capitale, Marilena Grassadonia, con le associazioni.

Un punto delicatissimo su cui il Comune non vuole sbagliare: per questo è stato dato il pacchetto chiavi in mano alla bravissima attivista che, in pochi mesi, si è guadagnata i gradi di assessore ombra, gestendo perfettamente un tema delicato e complesso allo stempo come quello dei diriti gay.

Le associazioni

"Il 15 giugno, per questa grande occasione, ci aspettiamo oltre un milione di persone per un Roma Pride che vuole essere memorabile. Sarà un corteo in cui porteremo le nostre istanze, il rumore delle nostre voci e la nostra fierezza - dichiara in una nota Mario Colamarino, presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli e portavoce del Roma Pride - alla nostra città, che vogliamo diventi anche una capitale dei diritti, intendiamo regalare una manifestazione unica, in grado di raccogliere l'energia e l'entusiasmo di chi, giorno per giorno, lotta per non essere discriminato, ignorato e invisibilizzato. Nelle due settimane precedenti la Parata in città si terranno quindi iniziative politiche, culturali, sociali e ludiche completamente gratuite".

Il circolo Mario Mieli

Il Circolo Mario Mieli ricorda inoltre che "il Pride è cambiato più volte in questi lunghi 30 anni e ha contribuito a far evolvere la società, reclamando a gran voce il riconoscimento della dignità e, soprattutto, la libertà di esistere della comunità LGBTQIA+. Alcune vittorie sono arrivate ma la strada da percorrere è ancora lunga: il punto di arrivo è ovviamente la piena equiparazione dei diritti per tutti e tutte".

 

Iscriviti alla newsletter






Taxi introvabili a Roma, Nancy Brilli lasciata a piedi: l'accompagna il barman

Taxi introvabili a Roma, Nancy Brilli lasciata a piedi: l'accompagna il barman


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.