A- A+
Roma
L'arte contemporanea fa show, la mostra che fa la differenza e vive la città
La locandina

Tre appuntamenti con l’arte contemporanea a Roma: “Et Lux in Tenebris” alla Galleria SpazioCima di Roma; “Trame umane” al Margutta Veggy Food & Art di Roma e Fai la Differenza, c’è… Contesteco Experience ad Esposizioni.

Una completa immersione in un mondo fatto di genialità.

Coppedè

Nella ricorrenza del centenario dalla fondazione del quartiere Coppedè, progettato e realizzato tra il 1915 e il 1927, anno di morte dell’architetto Gino Coppedè, dal quale prende il nome, la Galleria SpazioCima intende rendere omaggio all’eclettico quartiere tra le vie Salaria e Nomentana con una serie di iniziative espositive e di eventi che coinvolgano la cittadinanza romana tra mostre, concerti e spettacoli all’aperto.

Il progetto

Il progetto espositivo “Coppedè: et Lux in Tenebris”, a cura di Antonio E.M. Giordano e Roberta Cima, è un viaggio, onirico e visionario che, partendo dal quartiere, passa per i luoghi più suggestivi della Città Eterna e, sulle orme di Ulisse e di Proust, è una metafora di ricerca verso la conoscenza dell’ignoto e dell’inconscio sublimen umano ma anche di un Tempo perduto e metastorico. Scorci, paesaggi, dettagli e particolari plastici e architettonici rappresentati con un’energia e una delicatezza, che sono il tratto distintivo dei quattro artisti espositori e della loro straordinaria propensione alla bellezza.

Esposizioni itineranti

Accanto alle esposizioni, saranno allestite performance in spazi aperti e itineranti come in piazza Mincio e sotto l’arco con il lampadario, che rappresenta simbolicamente il progetto. Le mostre avranno inizio il 3 aprile e proseguiranno fino al 12 luglio con la seguente successione cronologica: Raffaele Canepa dal 3 al 27 aprile; Yuriko Damiani dal 2 al 25 maggio; Mauro De Luca dal 28 maggio al 14 giugno; Valerio Prugnola dal 18 giugno al 12 luglio. Ingresso libero.

“Trame umane” al Margutta Veggy Food & Art 

E’ il duplice rapporto causa-effetto ed azione-reazione il leit-motiv di “Trame umane”, la nuova mostra personale di Antonio Federico, conosciuto sui social come “Umanità illustrata”. L’obiettivo che l’artista si pone è quello di raccontare la profonda connessione nelle meravigliose trame che compongono il tessuto della nostra umanità, tra sogni, segni e disegni. Da giovedì 4 aprile (vernissage ore 18) a domenica 26 maggio 2024, ospitata da Tina Vannini presso il ristorante Il Margutta Veggy Food & Art, a Roma, ideata e curata da Simona Micheli dell’Associazione culturale Fram!Lab e comprende 24 opere.

Il percorso

Attraverso le sue creazioni, Federico crea una connessione profonda tra gli spettatori e le storie umane raccontate, evidenziando le emozioni indelebili tramite trame meravigliose. La sua arte emoziona e tocca le corde dell’animo umano. Le anime rappresentate nell’arte dell’artista custodiscono segreti che lui cerca di rivelare attraverso gesti, sguardi e connessioni intrinseche. Ogni opera  è un viaggio attraverso luoghi e culture diverse, con l’obiettivo comune di ritrovarsi come esseri umani animati da una forza e volontà divina. La nascita di una linea artistica inizia con un’idea o un’esigenza, prende forma su carta e poi si trasforma digitalmente, con i colori che riempiono le superfici in modo immediato, avvolgendo il soggetto in un contesto unico e magico.

Fai la Differenza, c’è… Contesteco Experience ad Esposizioni

Continua ogni sabato fino a sabato 27 aprile 2024, “Fai la Differenza, c’è… Contesteco Experience”, che propone un ricco calendario di iniziative volte a promuovere la cultura della sostenibilità, in un percorso che fa da prologo alla V edizione del Festival della Sostenibilità. Il progetto comprende un ricco menu di iniziative ed eventi speciali: incontri e testimonianze per fotografare lo stato dell’arte dell’Agenda 2030 e atelier, laboratori e intrattenimento dedicati a genitori e bambini con artisti del recupero, artigiani del riuso e innovatori.

Le personali

L'esposizione delle “personali / collettive” sarà visibile a Esposizioni nella Serra di Palazzo delle Esposizioni di Roma con ingresso in Scalinata di Via Milano 9/a fino a sabato 13 aprile. Da Lunedì 15 aprile infatti le opere di riciclo creativo degli Artisti Laura Buffa, Norberto Cenci, Mauro Pispoli, Madia Cotimbo, Tiziana Pecoraro, Patrizia Genovesi e del Centro Diurno “La Fabbrica dei Sogni” saranno raggiungibili e visibili al pubblico nella Coffe House del Giardino di Palazzo Brancaccio detta comunemente Casina di Caccia con ingresso da Viale del Monte Oppio, 7 Roma. La Coffe House dei Giardini di Palazzo Brancaccio sarà aperta al pubblico tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00 fino al 27 aprile 2024 - data di conclusione del progetto.

 







Ama denuncia i fornitori: cartello delle officine meccaniche, Antitrust indaga

Ama denuncia i fornitori: cartello delle officine meccaniche, Antitrust indaga


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.