A- A+
Roma
Mafia Capitale: in 13 a giudizio per falso. Coinvolta una deputata Pd

Mafia Capitale, maxi-processo senza fine. Sono 13 le persone rinviate a giufizio per aver dichiarato il falso durante il processo di primo grado.

 

Lo ha deciso il gup Costantino De Robbio, che ha fissato la prima udienza per il 13 novembre davanti alla settima sezione penale. Tra i rinviati a giudizio ci sarebbero Antonio Lucarelli, ex braccio destro dell'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, la deputata del Pd Micaela Campana e l'ex direttore del dipartimento promozione dei servizi sociali del Comune di Roma, Angelo Scozzafava. Sono stati prosciolti invece Biagio Campanale, Maurizio Mattei, Maurizio Franchini e Angelo Chiorazzo.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    mafia capitaleprocessofalsorinvio a giudizioaccusadeputata pdmicaela campanaroma



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    La CGIL è la stampella dei padroni
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.