A- A+
Roma
Mille alieni pronti a invadere l'Europa. Animali e piante: pericolo esotico

Una pianta acquatica che soffoca fiumi e laghi; lo scoiattolo pazzo e la formica del fuoco: sono 952 le nuove specie aliene esaminate dagli esperti riuniti dal progetto europeo Life Asa per valutarne le possibilità di ingresso nel nostro Paese e i potenziali danni per il patrimonio naturale, per la salute dei cittadini e per la nostra economia.

E sono 87 quelle definite 'critichè perché a massimo impatto: piante e animali in grado di invadere tutti gli ecosistemi terrestri (74), marini (9) e le acque interne (4). Un rischio enorme poiché queste nuove minacce andrebbero ad aggiungersi alle oltre 3.000 specie aliene già presenti.

Questo l'allarme degli esperti, in occasione del lancio del convegno finale del progetto europeo Life Asap dedicato all'informazione e prevenzione delle specie aliene invasive, che si terrà online dal 23 al 25 giugno per presentare tutti i risultati ottenuti durante i tre anni e mezzo di progetto.

“Per affrontare le minacce legate alle invasioni biologiche bisogna puntare sulla prevenzione, identificando gli organismi che potrebbero arrivare nel nostro Paese, ma soprattutto aumentando la consapevolezza sui rischi connessi a questo fenomeno, perché solo cambiando i comportamenti delle persone possiamo ridurre gli impatti causati dalle specie invasive”, dichiara Piero Genovesi, ricercatore di Ispra e coordinatore del progetto. Le specie aliene invasive sono una delle principali cause di perdita di biodiversità e causano gravi impatti sociali, sanitari ed economici, stimati in oltre 12 miliardi di euro ogni anno nella sola Unione europea. Un fenomeno potenzialmente in crescita: il numero di specie aliene è cresciuto del 76% negli ultimi 30 anni in Europa, del 95% nel nostro Paese. In Europa, complici anche i cambiamenti climatici in atto, le specie aliene invasive sono, insieme al consumo di suolo, la principale minaccia alla biodiversità.

Le modalità di ingresso, volontarie o involontarie, sono numerose. Molte attività economiche possono favorire l'arrivo per lo più accidentale di nuove specie aliene: la navigazione, l'acquacoltura, l'agricoltura, le attività forestali e, negli ultimi anni, il commercio di piante ornamentali e animali da compagnia. Spesso animali e piante invasive vengono introdotte anche da singoli cittadini, in modo intenzionale, come nel caso dei rilasci di animali da compagnia o per attività di pesca sportiva e venatoria, o in modo inconsapevole, per esempio dai viaggiatori attraverso abiti, attrezzature, bagagli o souvenir contaminati.

Tra le 87 specie più insidiose indicate dagli esperti, la Crassula helmsii, pianta acquatica originaria dell'Oceania, di grande interesse per i settori florovivaistico e acquariologico. Una specie molto invasiva, capace di proliferare anche in ambiente terrestre, che forma mantelli vegetali in grado di coprire interamente qualsiasi superficie, soffocando le piante native. Causa anche ingenti impatti economici perché impedisce la navigazione dei corsi d'acqua, la pesca e l'accesso alle sponde, ed è inserita nell'elenco delle 100 specie più invasive del mondo.

C'è poi il Callosciurus prevostii, o Scoiattolo di Prevost, scoiattolo arboricolo originario del sud-est asiatico, molto apprezzato e venduto come animale da compagnia per via della sua vivace colorazione, ma molto pericoloso, nel caso in cui dovesse fuggire o essere rilasciato, per il nativo scoiattolo rosso. Tra gli insetti più pericolosi che potrebbero diffondersi nel nostro territorio, la Solenopsis invicta, o Formica del fuoco. Una specie originaria del Brasile, introdotta come contaminante del suolo e dei prodotti vegetali, altamente invasiva e impattante grazie alla formazione di super-colonie di dimensioni enormi.

La formica del fuoco, oltre a creare impatti notevoli sulla biodiversità nativa e le produzioni agricole, è un rischio per la salute umana a causa della puntura dolorosa che può infliggere. A mettere a rischio anche il Mediterraneo, il possibile arrivo dell'Austrominius modestus, un piccolo crostaceo balanide marino originario dell'Oceania, introdotto in molte parti del mondo in quanto in grado di incrostare le chiglie delle imbarcazioni. È una specie aliena invasiva che costituisce un serio rischio per l'ambiente marino in quanto è in grado di competere con successo con varie specie di invertebrati importanti per questo habitat. Di fronte a questo rischio di arrivo di queste nuove specie, per gli esperti è cruciale un'efficace attività di prevenzione, che permetterà di evitare molte delle future introduzioni. Per questo motivo il progetto Life Asap ha reso disponibili e diffuso tra i cittadini e i settori professionali maggiormente interessati una serie di codici di condotta volontari sviluppati in ambito europeo per frenare l'introduzione e la diffusione di specie aliene invasive. Sette guide tecniche, di facile comprensione, con consigli e buone pratiche riguardanti il florovivaismo e il verde ornamentale, gli animali da compagnia, gli orti botanici, i giardini zoologici e gli acquari, la caccia, la pesca sportiva e la nautica da diporto. Di specie invasive, rischi, costi e prevenzione si parlerà domani, 23 giugno ore 11.00, nell'ambito del convegno diffuso del progetto Life Asap che continuerà con eventi satellite nei due giorni successivi.

Loading...
Commenti
    Tags:
    alienianimali alienipiante alieneformica del fuocoscoiattolo rossoispralife asapufospecie esotiche




    Loading...






    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Il Comune di Roma fa miracoli: non basta 1 anno per revocare una concessione

    Il Comune di Roma fa miracoli: non basta 1 anno per revocare una concessione

    i più visti
    i blog di affari
    Visual Marketing e Gadget Aziendali: come promuovere il brand di un'azienda
    Redazione
    Perchè è consigliato avere un'assicurazione viaggio in Italia
    Anna Capuano
    Diritto all’oblio supera quello di cronaca: ma in alcuni casi viene compresso
    Di Andrea Gazzotti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.