A- A+
Roma
Monopattini, arrivano i nuovi "Briggs" presentati da Link

Link, tra le più importanti realtà di micromobilità in sharing fondata dall’Mit di Boston, presenta il nuovo monopattino con il sistema “Briggs”.

Cambia la livrea della flotta, più accattivante e catarifrangente, ma soprattutto si rinnova il sistema operativo montato su ogni veicolo, rendendo ogni corsa un’esperienza ancora più sicura e performante. Il nuovo software si chiama "Briggs" e grazie a esso il tempo di reazione del servizio di Geofencing (che impedisce al monopattino di entrare nelle aree pedonali) passa da 1 secondo a 0.7 secondi, memorizzando inoltre il triplo del numero di zone no-ride. Parliamo di una precisione 7 volte superiore al precedente sistema. Sempre grazie a “Briggs” aumenta anche la durata della batteria fino a ben 22 giorni, estendendo così l'autonomia del veicolo del 10%. Grazie agli aggiornamenti su tutta la flotta globale, ogni LINK diventa un monopattino completamente nuovo. LINK è l'unico monopattino elettrico dotato di VIS (Vehicle Intelligent System), un sofisticato software di sicurezza a bordo che combina intelligenza artificiale, grazie ai 73 sensori e ai 5 microprocessori.

VIS esegue oltre 1.000 controlli al secondo sullo stato di salute del veicolo durante la corsa, monitorando e mettendo a punto le prestazioni in tempo reale, un grande passo in avanti in termini di sicurezza del veicolo, come la cintura lo è stata per le automobili. Poiché VIS può essere continuamente aggiornato con nuovi sistemi operativi, i monopattini LINK diventano più ricettivi ad ogni aggiornamento, proprio come le automobili Tesla. Questo lo rende un prodotto unico in un settore in cui tutti gli altri veicoli rimangono tali dopo la produzione, potendo essere solo sostituiti, ma non aggiornati. "LINK è progettato per diventare più intelligente nel tempo - la nostra capacità di aggiornare continuamente il sistema operativo rende LINK unico” - dichiara Assaf Biderman, fondatore e Ceo di Superpedestrian, controllante di LINK. "Se una città partner viene da noi con una nuova idea, possiamo facilmente integrarla, grazie al sistema VIS. Questo rende i veicoli migliori per gli utenti, più sicuri per i pedoni e più resistenti in termini di sicurezza per le città. Il meglio che una città può chiedere per i propri cittadini". LINK è il risultato di un investimento da 75 milioni di dollari in attività di ricerca e sviluppo, compresi 7 anni di sviluppo per l’Intelligenza Artificiale, 2 anni di progettazione dell'hardware e test di validazione del veicolo senza precedenti. Lanciato per la prima volta nel 2020, LINK si è rapidamente distinto come il monopattino più sicuro e meglio progettato del settore con il suo sistema operativo di debutto, Asimov. 

 

Commenti
    Tags:
    monopattinilink


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    L'asse Dibba-Casaleggio spaventa il nuovo M5s di Conte
    Porte blindate: il rapporto sulla filiera della sicurezza in Italia
    Redazione
    The Smart side of the Work – Rischi e opportunità del lavoro Agile

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.