A- A+
Roma
Nudi e bellissimi, adolescenza età d’oro: Taufenbach sulle orme di Duchamp

di Maddalena Scarabottolo

Foto, arte e bellezza dell'età d'oro riempiono la galleria Spazio Nuovo a Roma. “Speculare” è la mostra dedicata alle opere di Taufenbach, giovane talento della scena europea, visitabile fino al 14 giugno.

 

Edouard Taufenbach arriva direttamente a Roma, con “Speculare”, dopo gli onori ricevuti in occasione di Paris Photo. La galleria Spazio Nuovo espone una selezione di opere legate alla cosiddetta età d'oro: l'adolescenza.

Il lavoro plastico di Taufenbach, curato per l'occasione da Guillaume Maitre e Paulo Pérez Mouriz, si struttura a partire dalla collezione di fotografie d'epoca, anonime e amatoriali, del regista Sébastien Lifshitz.

L'artista interviene sulle foto ristampandole tante volte quanti saranno poi i tasselli che utilizzerà per realizzare l'opera. La ristampa avviene su carta baritata così da mantenere il colore in bianco e nero vibrante e sgranato come l'originale d'epoca.

Le foto vengono demoltiplicate attraverso la frammentazione e la ripetizione. Le varie parti delle composizioni fotografiche, in molti casi, sono riorganizzate secondo scale, grandezze e forme geometriche differenti. Questi espedienti tecnici non fanno altro che veicolare la spensieratezza e i sentimenti di questo particolare passaggio della vita.

L'ozio e il piacere varcano un'altra dimensione grazie all'edonismo dei corpi seminudi, alle immagini di vacanza sul bagnasciuga e all'intimità della camera da letto.  

Un'armonia quasi matematica tiene uniti i vari collage in un caleidoscopico mosaico di sfumature che virano dal bianco al nero e viceversa. Ogni striscia ha un suo peso e un significato preciso all'interno della composizione.Questo approccio di trasformare un'immagine semplice e senza pretese artistiche in un risultato formale di alto livello permette allo spettatore di entrare nel vivo della situazione e nel pieno significato dell'attimo che è stato catturato.

La volontà di introdurre in un'immagine statica il movimento, deriva dai suoi studi di estetica del cinema. Alcuni lavori assomigliano infatti ai primi studi sulla cinetica e sulla moltiplicazione del movimento eseguiti nell'ambito delle prime avanguardie storiche.

Tra i vari tasselli delle opere si possono riconoscere anche chiari omaggi culturali ad alcune personalità del passato, come ad esempio Marcel Duchamp e Pier Paolo Pasolini. Si possono riscontrare chiari riferimenti anche alla storia dell'arte più antica e in particolare ad aspetti legati alla scultura: le movenze delle ragazze ricordano le posizioni delle ninfe classiche e quelle dei ragazzi il canone dei Kouroi dell'antica Grecia.

Questa modalità artistica non solo congela un'azione che è stata compiuta più di mezzo secolo fa, ma ridà vita e nobilita per la terza volta una scelta stilistica: la prima nel momento in cui la foto è stata scattata, la seconda quando il regista Lifshitz ha scelto quell'immagine fra le tante esposte ad un mercatino d'antiquariato e infine la  personale reinterpretazione di Taufenbach che rende l'azione, contenuta nella  foto, moltiplicabile  e rediviva.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    duchampmostraarteromanudibellezzaadolescenzataufenbachfotovintage



    Roma: botteghe storiche, ora c'è la legge di tutela. Fondi per 2,4 mln

    Roma: botteghe storiche, ora c'è la legge di tutela. Fondi per 2,4 mln

    i più visti
    i blog di affari
    Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
    CasaebottegaJalisse
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.