A- A+
Roma
Operaio morto sul tetto dell'ospedale Cristo Re. Tragedia: secondo in 24 ore

Il cadavere di un operaio di 60 anni, originario di Terracina, è stato trovato giovedì alle 18 sul tetto dell'ospedale Cristo Re di via delle Calasanziane, in zona Primavalle. È il secondo morto sul lavoro in 24 ore: nella mattinata un'altro operaio era deceduto cadendo da una impalcatura ad Ostia.

 

A ritrovare il corpo senza vita del 60enne sono stati i sanitari dell'ospedale che hanno immediatamente avvertito il 112 ma era già troppo tardi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione Roma Montespaccato che hanno avviato le indagini.

Secondo quanto si apprende, l'uomo, dipendente di una società edile, era arrivato nella struttura giovedì mattina per eseguire dei lavori di ristrutturazione e sarebbe morto a causa di un malore. Nessun segno di violenza sul corpo ma, come da prassi, è stata disposta l'autopsia.

Nella giornata di giovedì sono stati due gli operai morti sul lavoro. Nella mattinata, ad Ostia in via Umberto Grosso, Carlo Picchereddu , un operaio di 59 anni sardo ma residente nel X Municipio, è morto dopo essere caduto da un'impalcatura durante dei lavori di ristrutturazione di una palazzina. Poco dopo il tragico incidente, il quartiere è stato tappezzato di volantini della Rete Rossa, Rete Operativa di Solidarietà e Mutuo Soccorso Acilia – Ostia, in cui contro le morti sul lavoro: “Siamo scesi per le strade del nostro quartiere per portare la solidarietà alla famiglia di Carlo Picchereddu, morto sul lavoro. Abbiamo voluto comunicare a tutto il quartiere la nostra rabbia per questa ennesima ingiustizia. Non si può morire per vivere!”, ha scritto il collettivo su Facebook.

Intanto la Regione Lazio è corsa ai ripari convocando il tavolo regionale su Salute e Sicurezza: “Vogliamo definire un percorso per ampliare ulteriormente il raggio di azione e l'incisività dei controlli, a partire dall'elaborazione di piani di intervento mirati a contrastare il fenomeno degli infortuni e delle malattie professionali da parte del Comitato regionale di coordinamento e la loro attuazione da parte degli Organismi Provinciali", ha scritto l'assessore Di Bernardino in una nota. Lunedì 8 giugno, invece, sarà in programma un tavolo per la costituzione del coordinamento sulla vigilanza con tutti gli enti regionali responsabili in materia di controlli, salute e sicurezza, tra cui Spresal, Ispettorato interregionale del lavoro, Inail, Inps e Vigili del Fuoco. “L’obiettivo di questo incontro – prosegue Di Berardino – è la definizione di un percorso per ampliare ulteriormente il raggio di azione e l’incisività dei controlli, a partire dall’ elaborazione di piani di intervento mirati a contrastare il fenomeno degli infortuni e delle malattie professionali da parte del Comitato regionale di coordinamento e la loro attuazione da parte degli Organismi Provinciali”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    operaio mortomorte sul lavoroospedale cristo recristo re romamorti biancheoperaio morto romaoperaio morto ostia




    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Virus, traffico di certificati falsi in Bangladesh. Così i positivi in Italia

    Virus, traffico di certificati falsi in Bangladesh. Così i positivi in Italia

    i più visti
    i blog di affari
    Assegno di mantenimento, si deve versare anche se si è appellata la sentenza?
    di avv. Andrea Prati*
    Autostrade, basta coi privati: le aziende strategiche devono tornare pubbliche
    Milano Vapore. Serre verticali smart a Milano per frutta e verdura sostenibili
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.