A- A+
Roma
Paura al Tribunale di Roma: crolla un pezzo di soffitto. Allarme avvocati

Crolla una porzione di soffitto in una stanza del Tribunale di Roma all'interno della cittadella giudiziaria di piazzale Clodio. L'incidente, per fortuna di notte,  non ha provocato feriti ed è stato scoperto di mattina dal personale dell'ufficio.

"Con amarezza dobbiamo constatare - commenta il Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Roma, Paolo Nesta - che la Giustizia resta la Cenerentola della spesa pubblica e la mancanza di fondi per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria provoca tutta una serie di incidenti che solo per un caso possiamo definire piccoli".

Il presidente dell'Ordine , Nesta: "Non è la prima volta"

"Che cosa diremmo oggi, se il crollo si fosse verificato di mattina, con gli uffici in piena attività? - prosegue Nesta - Non è la prima volta che episodi del genere accadono, per non parlare del ripetersi di contaminazioni da legionella, che puntualmente vengono riscontrate negli impianti del Tribunale più grande d'Italia. A tutela di tutti gli operatori che negli uffici giudiziari lavorano, magistrati, personale amministrativo e avvocati, e a tutela dell'utenza - conclude il Presidente Nesta - chiediamo con forza di varare un serio programma di interventi strutturali per restituire decoro e sicurezza alla casa della Giustizia romana". 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
avvocati romacrollo soffitto tribunalepaolo nestatribunale roma






Adozione e abbandono cani, in campo il Comune di Roma: “E' un vero impegno”

Adozione e abbandono cani, in campo il Comune di Roma: “E' un vero impegno”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.