A- A+
Roma
Roma, attiviste contro femministe in Campidoglio: "Basta convegni inutili"
La protesta delle attiviste in Campidoglio

Attiviste cotro femministe: la battaglia in Campidoglio e lo slogan "Basta convegni inutili". Alcune attiviste del movimento "bruciamo tutto", hanno interrotto il convegno nella sala della Protomoteca in Campidoglio.

Un urlo dal pubblico ha interrotto il convegno.

Sul palco

Dopodiché sono salite sul palco 4 attiviste, esponendo uno striscione che portava la scritta "Bruciamo tutto, fuoco trasformativo". Le attiviste, inoltre, hanno lanciato alcune mimose colorate di rosso.Dopo qualche momento di concitazione, in cui le femministe hanno spiegato le ragioni della loro protesta e dopo aver parlato con l'assessora comunale alle Pari opportunità, Monica Lucarelli, il convegno, dal titolo "Sostenibilità sostantivo femminile", è ripreso. Le attiviste che hanno dato il via alla protesta, tuttavia, sono rimaste sedute per terra sul palco.

L'attacco all'assessore

"Come si fa a dire che sostenibilità è un sostantivo femminile quando dopo Giulia Cecchettin sono morte 18 donne? Questi discorsi ipocriti non ci bastano più", ha gridato una manifestante durante il convegno. "La prevaricazione però è lo stesso metodo patriarcale che ci ha tolto la voce per tanto tempo", ha osservato l'assessora Lucarelli in replica.

 

Le 19 donne top premiate in Campidoglio: ecco il riconoscimento RomaRose







Il sì senza veli al mare: vola l'immobiliare, romani pazzi per San Vero Millis

Il sì senza veli al mare: vola l'immobiliare, romani pazzi per San Vero Millis


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.