A- A+
Roma
Roma da sniffare: nella Capitale si consumano due tonnellate di coca al mese

Roma ha un debole per la cocaina. Fiumi di polvere bianca che generano dipendenza, soldi e violenza. L’Urbe ha il naso perennemente incipriato. "In città arrivano due tonnellate al mese di cocaina".

Chi parla non è un nome qualsiasi nell’ordinamento della mala romana. Fabrizio Capogna ha vestito sino a pochi mesi fa i gradi di alto ufficiale del crimine capitolino, grande conoscitore del mercato della signora in bianco, tra i più potenti narcos della Città Eterna.

Il trafficante

Un trafficante di 40 anni si è consegnato alla giustizia e adesso le sue confessioni stanno terremotando la malavita dell’Urbe, spaventata dalle sue rivelazioni. Allo stesso tempo Capogna descrive una Capitale mai sazia di polvere bianca con il rischio perenne di una indigestione di droga.

Tutti pazzi per la Boliviana

La preferita dal mercato di Roma è la boliviana perché è più pura ed è più fresca», spiega Capogna da vero intenditore al magistrato della Dda Francesco Cascini il 13 dicembre 2023, pm impegnato assieme ai colleghi Mario Palazzi e Giovanni Musarò a combattere il grande crimine dell’Urbe. "La squama colombiana è più tagliata e tiene di meno. L’espressione tritolo si riferisce alla qualità più elevata di cocaina", sottolinea l’ex narcos.

Tor Bella batte San Basilio

Capogna è un fiume in piena, dà i numeri nei dettagli. Per esempio, riferisce di come i due supermarket della droga della Capitale stiano vivendo alterni momenti di gloria. "Ultimamente San Basilio ha diminuito la sua importanza mentre Tor Bella Monaca ha sempre mantenuto il numero maggiore di utenti. Gli incassi medi di una piazza a Tor Bella (in tutto ne conta 12, ndr) sono di 10mila euro al giorno, il fine settimana si arriva a 50mila euro"







Parchi e agricoltura, insieme si può: il libro di Gubbiotti smentisce l'impossibile coesistenza

Parchi e agricoltura, insieme si può: il libro di Gubbiotti smentisce l'impossibile coesistenza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.