A- A+
Roma
Roma, Piantedosi: “Su Termini massimo sforzo”. Ma i numeri lo smentiscono
Il ministro degli Interni Piantedosi durante la conferenza

Il ministro Piantedosi rivendica: “Su Termini abbiamo un'attenzione massima. I servizi ad alto impatto a Termini e ad altre stazioni funzionano”. Ma tra rapine e aggressioni, i numeri lo smentiscono.

Gli ultimi fatti che hanno avuto più risalto sono stati quello la turista spagnola che è stata palpeggiata e poi rapinata. Poi numerose altre rapine e furti. A febbraio è stato accoltellato un uomo, e lo stesso era successo a una turista israeliana la notte del 31 dicembre. La situazione non è migliore nella stazione centrale di Milano.

Ma il ministro assicura: “I fatti avvenuti nelle stazioni vanno affrontati con la massima serietà, ma non sono la prova che servizi che stiamo mettendo in campo non funzionano. È difficile - ha aggiunto il ministro - dare conto degli episodi che sono stati preventui. Per quanto riguarda gli episodi più gravi, invece, abbiamo assicurato in breve tempo i responsabili alla giustizia”.

Questa la risposta del ministro Piantedosi ai timori sulla sicurezza nell'area della stazione Termini a Roma, nel corso della conferenza stampa tenuta dopo il la riunione del Comitato dell'ordine e della sicurezza a Roma.

“Su Termini l'attenzione è massima”

"Su Termini - ha detto - abbiamo un'attenzione massima, che rinnoveremo ulteriormente. Siamo consapevoli che, intorno a Roma Termini, girano fenomeni di umanità. Le persone vanno in stazione perché si sentono al sicuro. C'è una complessità da tenere in considerazione. Credo che questo progetto di riqualificazione darà la grande opportunità di affrontare questi fenomeni. Dall’inizio dell’anno, solo nell’area della stazione Termini, abbiamo impiegato quasi 3mila unità di forza di polizia, 200 di polizia municipale. Sono 30mila le persone controllate, di cui oltre 10mila stranieri, 164 persone sono state arrestate, 305 denunciate, 5200 veicoli controllati, 501 esercizi pubblici controllati ”.

“La risposta è la riqualificazione”

“La risposta ai problemi di albergatori - ha aggiunto - ed esercenti dell'Esquilino e di Temini è la riqualificazione è la risposta. La strada che noi offriamo è grande progetto di riqualificazione. I lavori cominceranno da luglio e coinvolgeranno anche piazza della Repubblica. Lavoreremo perché i cantieri non diventino un'ulteriore oasi di insicurezza”.

“Il nuovo prefetto? Entro la settimana prossima”

“Il nuovo prefetto di Roma sarà nominato al più presto - ha assicurato infine il ministro Piantedosi - se non è oggi sarà entro la prossima settimana”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
numeripiantedosiromasicurezzasmentisconostazione terminitermini






E' mezzanotte: spaghettata al chiaro di luna. Vecchi riti per giovani digitali

E' mezzanotte: spaghettata al chiaro di luna. Vecchi riti per giovani digitali


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.