A- A+
Roma
Roma, preparavano un blitz con fango e catene: denunciati cinque animalisti

Stavano progettando un nuovo blitz con catene, lucchetti, buste di fango e uno striscione. Per questo, cinque persone appartenenti ai gruppi ambientalisti Extinction rebellion, Ultima generazione e al movimento animalista sono stati denunciati per porto d'armi o oggetti atti a offendere.

È successo in via dei Cerchi, in zona Circo Massimo, dove c'è l'assessorato alle Attività Produttive che detiene anche il controllo del mattatoio e centro carni. 

Bloccati dalla Polizia

Nel corso degli intensificati servizi di controllo del territorio, anche a carattere preventivo, predisposti dalla Questura della Capitale in occasione degli eventi di rilievo presenti oggi, il personale della polizia di Stato ha notato un ragazzo, conosciuto per aver partecipato ad alcune manifestazioni, decidendo quindi di fare un controllo. Lo stesso, insieme ad altri 4 ragazzi, appartenenti ai gruppi Extinction Rebellion, Ultima Generazione e al movimento animalista, aveva al seguito delle catene, con lucchetti, due buste di fango e uno striscione. Tutto materiale poi sequestrato.

Denunciati cinque attivisti

I giovani, dopo essere stati identificati, saranno denunciati all'Autorità giudiziaria, ai sensi dell'articolo 4 della legge 110/75, per il reato di porto d'armi o oggetti atti ad offendere. Per coloro che non sono residenti nel comune di Roma verrà adottato anche il provvedimento di Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno.

Iscriviti alla newsletter






Il sì senza veli al mare: vola l'immobiliare, romani pazzi per San Vero Millis

Il sì senza veli al mare: vola l'immobiliare, romani pazzi per San Vero Millis


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.