A- A+
Roma
Roma sommersa dai rifiuti e Ama nel caos, l'appello al Prefetto: “Intervenga”

Roma, la Capitale d'Italia, sommersa da un mare di rifiuti. Ama, la municipalizzata che dovrebbe tener pulita la città, è nel caos dopo l'addio del Cda dopo 100 giorni di lavoro. Chiesto l'intervento del Prefetto Pantalone, la lettera inviata da cinque consiglieri regionali è un appello: “Intervenga”.

 

“Illustre Prefetto, ci permettiamo di rivolgerci a Lei nella sua qualità di autorità promotrice e garante dell'ordinato equilibrio delle istituzioni, con particolare riguardo 'alla tutela dell'integrità della vita', nell'ambito per quanto ci interessa, della Capitale. Nelle sedi parlamentari, regionali e comunali è esplosa da qualche anno, la uestione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti”. Inizio così la lettera di appello al Prefetto Gerarda Pantaleone inviata dai consiglieri regionali Antonello Aurigemma del Gruppo Misto, Stefano Parisi di Lazio 2018, Fabrizio Ghera di Fratelli d'Italia, Giuseppe Simeone di Forza Italia e Orlando Tripodi della Lega.

I consiglieri chiedono l'intervento del Prefetto perché “la Regione, l'Area Metropolitana e Roma Capitale hanno affrontato il problema con desolante superficialità, mista a insopportabile incompetenza con la conseguenza di aver provocato una situazione di totale ingovernabilità di una vicenda che crea nocumento irreperabile alle isituzioni e al buon fine nome della Città centro del cristianesimo”.

Nella lettera consiglieri fanno poi notare alla Pantaleone come non sono valsi a nulla gli allarmi lanciati sull'emergenza rifiuti dalle associazioni di categoria come Ordine dei Medici e Associazione Nazionale Presidi o come la richiesta d'intervento fatta del Garante dell'Infanzia. Tutte richieste che, secondo la cinquina della Pisana, nessuno ha ascoltato.

In conclusione la supplica: “Potremmo chiedere alla Sua autorevole cortesia un incontro volto ad ottenere un Suo intervento eccezionale e, speriamo, risolutivo, capace di ristabilire dignità, sicurezza e prestigio alla Capitale?”. La palla passa ora al Prefetto.

Rifiuti Roma, la Regione avvisa la Raggi: "Non serve prorogare l'ordinanza"

Rifiuti, Le Iene scoprono la truffa della Multiservizi. Procura apre inchiesta

Commenti
    Tags:
    rifiutirifiuti rromaemergenza riifiutiroma sommersa dai rifiutiprefettoprefetto pantaleonegerarda pantaloneama caosamaaurigemmagherasimeoneparisitripodiconsiglio regionaleregione lazio




    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Lokdown ristoranti: fischi per Salvini al Pantheon: “Conte facci lavorare"

    Lokdown ristoranti: fischi per Salvini al Pantheon: “Conte facci lavorare"

    i più visti
    i blog di affari
    Mario Benotti - La fraternità alla base della ricostruzione
    di Mario Benotti
    Stavolta il popolo italiano non subirà in silenzio tale genocidio programmato
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    ROMA FF15 Festa del cinema 2020. Alessandra Basile: interviste, seconda parte
    Redazione Trendiest News

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.