A- A+
Roma
San Camillo, Covid o freddo? Deve operarsi ma niente letto, e aspetta fuori

Al San Camillo se non si muore di Covid si muore di freddo. E questo perché un'operazione di chirurgia addominale di media complessità si trasforma in un calvario nell'attesa di un posto letto, col paziente che viene fatto “accomodare” per ore su un muretto. Esatto: prima di un intervento la sala d'attesa è fuori dall'ospedale.

L'odissea in uno dei più importanti ospedali di Roma, il San Camillo, a poca distanza dal centro di eccellenza dello Spallanzani dove si corre per sperimentare il vaccino “romano”. La vittima della sanità scassata è una romana. Convocata per un intervento all'addome alle 14, si presenta puntuale in ospedale ma non può entrare perché il letto non è pronto, cioè non è disponibile, così come non lo è la sala d'attesa per via delle prescrizioni Covid e quindi viene invitata ad attendere fuori, cioè sul muretto. L'attesa dura dalle 14 alle 17 sino a quando la “paziente”, non perde la pazienza e bussa di nuovo al reparto per chiedere informazioni sul suo destino. Così le viene concessa una sedia a rotelle, con tanto di ingresso nella sala d'attesa ma del letto nessuna traccia. Ancora un'ora di attesa e si fanno le 18 a quel punto la donna chiede agli infermieri quale sarà il suo destino: un rinvio dell'intervento oppure una notte su una sedia a rotelle.

L'ironia non coglie di sorpresa il personale del san Camillo, piuttosto imbarazzato per l'attesa ma sufficientemente sfacciato e ormai “rotto ad ogni esperienza” che non esclude una notte in sedia. A tirar fuori d'impaccio tutti, ci pensa la paziente che “propone” anzi, richiede che l'intervento sia posticipato al giorno dopo. Per i paramedici del San Camillo è una manna dal cielo. Così passano dalla procedura di un letto che non c'è a quella ordinaria pre intervento: “Cara signora, allora torni domani mattina, mi raccomando a digiuno”. Nella speranza che il letto ci sia.

Commenti
    Tags:
    san camillolettocovid


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Vera grappa cinese fabbricata al Prenestino. La truffa dei cinesi zozzoni

    Vera grappa cinese fabbricata al Prenestino. La truffa dei cinesi zozzoni

    i più visti
    i blog di affari
    Partite Iva e professionisti uniti per rinviare il Fisco
    La rivoluzione della comunicazione fact based di Draghi
    Di Ernesto Vergani
    “Una certezza umana”: gli agenti di commercio braccio armato delle aziende
    Di Francesco Fredella

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.