A- A+
Roma
Sesso, droga, amore e un omicidio: “Battito di Ciglia” come una roulette

di Patrizio J. Macci

Rien ne va plus. “Battito di Ciglia” (Ponte Sisto Editore) di Giorgio Cameli è un romanzo dove ogni cosa gira vorticosamente come la pallina al tavolo della roulette. L’amore esplode giovane, si consuma per l’intervento di agenti esterni e si riaccende dopo anni, per spegnersi forse definitivamente. Forse.

 

Scandito in “capitoli di realtà” - e ce n’è a iosa: gioco d’azzardo, automobili, case, quadri d’autore da vendere e da comprare, persone che spariscono e ricompaiono - e “verbali” che ancorano il protagonista Stefano, alter ego conclamato dello scrittore, alla vita e gli permettono di analizzare quello che succede alla sua esistenza e a quella delle persone che lo incrociano.

Le pagine scorrono via come fossero acqua fresca per un assetato, ma lasciano un retrogusto inconfondibile tra filosofia e poesia. Tra amicizie che si schiantano, persone che si sottraggono alla vita, o tolgono la vita ad altri, Stefano trascorre ore, giorni, anni a giocare d’azzardo e a punirsi. Tutto per “colpa”, o per “amore” di Carla. C’è una frase che scolpisce il romanzo: “Un mio amico, grande bevitore, diceva che l’alcol gli serviva per dimenticare. Io (ma parlo anche per gli altri due) gioco, giochiamo per nascondere qualcosa, per nasconderci dietro qualcosa”.

A “Battito di Ciglia” non manca nulla: c’è sesso, droga, champagne, malattie e morte, amore e tradimento, matrimoni in bilico e apparenze da conservare. C’è il viaggio come metafora, i protagonisti sono sempre in giro affannati per tentare di salvare naufragi economici personali, con la musica dei Beatles e di Baglioni, della Bertè e di Vendetti, di Dalla e di Battisti a palla. Zeppo di imprevisti e colpi di scena, come tutti i gialli che si fanno leggere, il romanzo termina lasciando nel lettore il rovello di capire come un “amore malato” possa provocare tanti triboli. Attenzione ad avvicinarsi al fuoco verbale di Cameli: il cuore delle sue parole brucia proprio quando sembra ghiaccio.

Commenti
    Tags:
    sessodrogaamoreomicidiotradimentoromanzolibrobattito di cigliagiorgio cameligiorgio cameli libroroulette




    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Il Comune di Roma fa miracoli: non basta 1 anno per revocare una concessione

    Il Comune di Roma fa miracoli: non basta 1 anno per revocare una concessione

    i più visti
    i blog di affari
    La piattaforma “Elio”: la nuova prospettiva di business nel segmento del lusso
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Violenza domestica, ospedale, avvocato e denuncia: l'iter per l'allontanamento
    Di Federica Mendola *
    Targa in memoria di Enzo Tortora: via Piatti e via Giangiacomo Mora a Milano
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.