A- A+
Roma
Spelacchio: l'albero di piazza Venezia l'ha “rotto” il Campidoglio

Spelacchio è stato “spelacchiato” dal Campidoglio. È questa l'accusa mossa dal tecnico che si è occupato di selezionare ed inviare a Roma l'abete della Val di Fiemme.

 

“Vi posso garantire che l'albero era in perfette condizioni. Sono diversi anni che forniamo uno o due alberi di Natale a Roma e vista l'importanza della città, forniamo sempre alberi in perfette condizioni, ve lo garantisco”, ha dichiarato Ilario Cavanda, tecnico forestale della comunità di Fiemme, in Trentino intervistato al programma radiofonico di Rai Radio 1 “Un Giorno da Pecora”.

“Non so cosa può esser successo, da qui è partito in condizione perfette, lo abbiamo consegnato sano. Ora mi sembra un po' spelacchiato, almeno da quanto si vede nelle foto”, ha ribadito Cavanda, specificando che l'abete sembra avere meno rami di quando è stato preparato per la spedizione.

Che la ragione dell'aspetto tutt'altro che florido sia da ricercare in errori nel trasporto, però, Cavanda lo dubita fortemente: “Gestire un albero di queste dimensioni è difficile, la fase di allestimento è molto delicata – ha spiegato - Sono molto dispiaciuto, ci siamo rimasti male tutti, è stato un lavoro di una settimana con dieci persone coinvolte”, ha dichiarato il tecnico.

Quando è stato caricato sul camion che l'ha portato fino a Roma, insomma, Spelacchio godeva ancora di ottima salute, ma durante la fase di allestimento qualcosa dev'essere andato storto. Cavanda inoltre sottolinea come non può essere stato lo smog della Capitale a rendere l'abete “malaticcio”, ma soltanto un errore umano.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
spelacchioalbero di natalepiazza veneziaabetenatalem5svirginia raggicampidogliotecnicoilario cavanda



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.