A- A+
Roma
Stadio della Roma addio, la società abbandona il progetto a Tor Di Valle

Dopo anni di lungaggini politiche e amministrative e ritardi dovuti a problemi giudiziari è ufficiale: la nuova società della As Roma, che fa capo al magnate texano Dan Friedkin,  dice addio al progetto dell'era Pallotta di costruire lo stadio di proprietà della Roma a Tor Di Valle.

"Non sussistono più i presupposti per confermare l’interesse all’utilizzo dello stadio da realizzarsi nell’ambito dell’attuale progetto immobiliare relativo all'area di Tor Di Valle, essendo quest’ultimo progetto divenuto di impossibile esecuzione". Lo fa sapere la As Roma in un comunicato. La scelta era nell'aria, ora è ufficiale. Resta la domanda: i Friedkin avranno già in mente un piano alternativo, o è tramontata l'idea che la As Roma abbia un suo stadio?

Commenti
    Tags:
    stadio della romator di valle



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Green Pass, Italia modello del golpe globale del Leviatano tecnosanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green Pass obbligatorio, alternativa allettante: benedizione o campare d'aria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    MICHETTI: SARO' IL SINDACO DELL'ARMONIA


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.