A- A+
Roma
Torpignattara, rimossa dopo 15 anni recinzione metallica a Parco Sangalli

Torpignattara, dopo 15 anni di attesa è stata rimossa la rete metallica che delimitava un'area verde di 400 metri quadrati a Parco Sangalli, di fronte all'Acquedotto.

 

Inizialmente concepita come una "messa in sicurezza", la zona è stata negli anni erroneamente confusa come un'area cani. Da mercoledì 10 giugno 2020 però la rete non c'è più. Un risultato frutto dell'impegno costante del comitato spontaneo Acquedotto Alessandrino che dal 2017 si prendere cura dell'area verde, portando all'attenzione della giunta municipale anche questa problematica.

Solo grazie alla collaborazione con l'Ingv, i tecnici del dipartimento Simu e la Protezione Civile hanno dimostrato la totale inutilità dell’interdizione dell’area. Nessuna cavità sotterranea: tre carotaggi scesi fino a 10 metri hanno mostrato che al di sotto dello strato di argille che delimita il letto della marana ci sono solo stratificazioni delle pozzolane eruttate in tempi geologici dal vulcano laziale.

A marzo era arrivato il nulla osta, poi i 4 mesi di emergenza Coronavirus hanno fatto slittare la "liberazione": ogni dipartimento ha una sua programmazione e di conseguenza ci si mette in fila aspettando il proprio turno. Ogni dipartimento è formato da segreterie che devono ricevere la pratica ,dirigenti che devono firmarla, operatori che devono intervenire, relazioni tecniche, mezzi che devono funzionare e ancora ferie, malattie.

Ora Parco Sangalli può essere riconsegnato in modo totale ai cittadini: nel 2017 il parco era uno dei più degradati di Roma, teatro di spaccio e usato come discarica abusiva. Ora può diventare una nuova centralità urbana, frequentata dalle famiglie e rispettata.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    torpignattaraparco sangalliparco torpignattaraacquedottocomitato acquedotto alessandrino



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Ddl Zan, e se un ragazzo dicesse di essere un coccodrillo?
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Ddl Zan affossato, la proposta liberticida coerente con il pensiero unico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
    di Maurizio De Caro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.