A- A+
Roma
Trasporti, l'11 aprile stop per bus, tram e metro: la protesta è by night

Giovedì 11 aprile si prospetta una nuova giornata di passione per i pendolari. Cgil e Uil hanno proclamato uno sciopero generale e nazionale che riguarderà tutti i settori privati, anche in appalto e strumentali.

I disagi maggiori, però, sono attesi nel settore dei trasporti.

Lo sciopero

Lo sciopero sarà plurisettoriale e durerà 4 ore. Il trasporto ferroviario, quindi compresi anche i treni regionali, si potrà fermare dalle 9.01 alle 13. Nel trasporto pubblico locale la mobilitazione durerà 4 ore con modalità che varieranno da città a città.

Atac e Cotral aderiscono

Anche i lavoratori Atac aderiranno allo sciopero e incroceranno le braccia dalle 20 alle 24. Potranno quindi subire modifiche e cancellazioni autobus, tram e metro. Sciopero esteso anche al servizio di bus periferici. Un problema non da poco visto che, a partire dall’8 aprile, chiuderà a partire dalle ore 21 la metro A di Roma. Per sopperire alla mancanza dei treni sono state previste corse sostitutive con gli autobus che, però, potrebbero non circolare.  Anche i lavoratori Cotral incroceranno le braccia. A rischio quindi il regolare servizio delle ferrovie Roma-Lido, Roma-Nord e autobus dalle 13:00 alle 17:00.

I motivi dello sciopero

Diversi le motivazioni che hanno portato allo sciopero. In particolare Cgil e Uil chiedono “zero morti sul lavoro”, una giusta riforma fiscale che alleggerisca il carico del fisco italiano su dipendenti e pensionati e, infine, “per un nuovo modello sociale d’impresa”.







Via dell'Umiltà, 36: una volta Forza Italia, ora un hotel e si mangia pesce

Via dell'Umiltà, 36: una volta Forza Italia, ora un hotel e si mangia pesce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.