A- A+
Roma
Vaccino, voglia di vivere batte paura 1-0. L'80enne Giorgio: "Fatto, tutto Ok"

di Alessio Garofoli

"Tutto a posto", dice serafico. Ha fatto il vaccino ieri, nella casa della Salute Prati-Trionfale, all'Ospedale oftalmico di piazzale degli Eroi, per l'occasione munita dell'ormai nota primula vaccinale. Tutto liscio come l'olio. Suo figlio è riuscito a prendergli l'appuntamento il giorno in cui sono partite le prenotazioni on line, il primo febbraio. Ma di sera, quando il caos scoppiato sul sito di SaluteLazio si era ormai parzialmente placato. Giorgio non è per poco un over 80, ottant'anni li compirà ad agosto ma rientra in questo step di vaccinazioni della Regione Lazio.

Per questa classe di età si utilizza il primo siero che ha avuto il via libera, lo Pfizer-Biontech, perché al momento è ritenuto tra i più efficaci. C'è chi ha paura di questo vaccino, è una tecnologia nuova e se ne sono sentite tante. Gli effetti colllaterali sono tendenzialmente diversi per la prima e per la seconda dose: per la prima sono di norma più leggeri, comprendono un leggero dolore sul sito della puntura, cefalea, dolore a ossa e muscoli.

“E' stata una cosa veloce”, racconta Giorgio. “Appena arrivato all'ora dell'appuntamento, le 14.30, sono entrato con mia moglie e hanno fatto subito”. Dopo l'inoculazione 15 minuti di attesa nella struttura, una prassi per essere sicuri non ci siano problemi sotto forma di effetti collaterali. Che non ci sono stati ma sua moglie, il cui turno ancora non si sa quando sarà perché è una classe '48, era preoccupata (quando tocca a te è un conto, ma a guardare le statistiche ci si può tranquillizzare). Giorgio, peraltro, è cardiopatico: “Alla fine del 2019 ho subito la sostituzione della valvola aortica”. Tutto da dichiarare sul modulo, di fatto una necessaria formalità. Come in quel vecchio spot delle siringhe: Fatto. "Già fatto?" (ma lì protagonista era una bimba). Poi via, a casa. La seconda è ultima dose per lui è fissata per il prossimo 2 marzo.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    vaccinopaura



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
    Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green Pass più esteso per i guariti dal Covid: appello al Governo
    L'opinione di Tiziana Rocca


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.