I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Fisco e Dintorni
PIN si oppone al CASHLESS:nuova petizione in Parlamento
Nella foto: il Presidente di PIN Antonio Sorrento

Nuova petizione in Senato per le Partite Iva Nazionali (la terza in poche settimane) e questa volta la questione riguarda il piano messo a punto dal Governo volto a disincentivare l’uso del contante negli acquisti.

Sul punto, è intervenuto il Presidente di PIN, Antonio Sorrento, il quale sottolinea che in un periodo di Pandemia economica non sono ammessi errori di questo genere, soprattutto quando a pagarne le conseguenze sono sempre le micro e nano imprese. Continua il Presidente Sorrento “Insieme a Marina Geirola della Rete delle Partite Iva e a Massimo Gervasi di APIT abbiamo presentato una petizione che illustra una proposta di immediata soluzione che il Governo deve far propria con un conseguente immediato provvedimento".

Riportiamo così come riceviamo il contenuto della proposta:

 

1. Rimborso della cifra sostenuta per l’adeguamento allo “Scontrino Lotteria”, a mezzo credito d’imposta previa presentazione della relativa fattura o in detrazione delle tasse, imposte dei mese successivi (acquisto pistola lettura in 2d, adeguamento del registratore di cassa ed al sistema xml 7.0);

2. Abolizione della lettera c) art. 20 d.l. 124/2019 che prevede la segnalazione da parte del cliente nei confronti dell’esercente all’Agenzia delle Entrate;

3. Introduzione di una cifra minima di spesa, per lo scontrino lotteria , legato al settore di appartenenza o codice ateco;

 

Esempio : 

• € 5.00 per le categorie Bar, caffetterie, panifici etc . Impossibile pensare 

 di giocare ogni volta che si acquista 1 panino o 1 caffè ;

• € 15.00 /20.00 per il terziario, i ristoranti , artigiani (esempio :parrucchieri, estetisti, barbieri etc);

 

4. Cancellazione delle commissioni bancarie al di sotto dei 20 € a carico dell’esercente di ogni settore indipendentemente dallo scontrino lotteria, visto la politica dello stato di incentivare il cittadino all’utilizzo di pagamenti elettronici nei negozi di vicinato; ( escluso gdo e online );

5. Esclusione dei buoni pasto o mensa dalla possibilità di gioco.

 

Infine, conclude il Presidente di Pin Antonio Sorrento, "Auspichiamo senso di responsabilità da parte di questo Governo anche se  in queste ore piuttosto che pensare alla soluzione dei tanti problemi che attanagliano le aziende sembra rivolto al “valzer delle poltrone". La petizione si può consultare al seguente indirizzo web https://www.partiteivanazionali.it/page-4647005.html

Area degli allegati

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    #cashless #pin #petizioneinparlamento #antoniosorrento
    in evidenza
    Gravidanza e bacio a Rosolino Fede Pellegrini, la verità

    La Divina vuota il sacco

    Gravidanza e bacio a Rosolino
    Fede Pellegrini, la verità

    i più visti
    in vetrina
    E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche

    E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche


    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace

    Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.