A- A+
Il Sociale

In tempi di austerity la cooperazione e gli aiuti ai paesi poveri soffrono. Lo certifica l'ultimo rapporto dell'Ocse secondo cui lo scorso anno la quota totale degli aiuti dei paesi Dac (Development Assistance Committee) e' scesa a 125,7 miliardi di dollari, pari allo 0,29% del Rnl (Reddito nazionale lordo) con un 4% di decremento rispetto al 2011.

L'Italia continua a essere fanalino di coda degli aiuti internazionali, insieme alla Grecia, e ha registrato nel 2012 un taglio del 34,7% dei fondi, il piu' consistente dopo quello della Spagna, -49,7%. Gli aiuti diretti allo sviluppo del Belpaese nel 2012 sono stati pari a 2,639 miliardi di euro contro i 4,326 dell'anno precedente pari a una quota dello 0,2 del Rnl.

Tra i donatori piu' generosi continuano a esserci gli Usa, la Gran Bretagna, la Germania, la Francia e il Giappone. Mentre a superare il tetto dettato dall'Onu dello 0,7% di aiuti sono solo alcuni paesi del nord Europa come Lussemburgo, Danimarca, Olanda, Norvegia e Svezia.

Tags:
austerityaiutipaesi in via di sviluppoocse
in evidenza
Vanessa Minotti, i dietro le quinte della regina dei Mondiali

La Diletta di Qatar 2022. Le foto

Vanessa Minotti, i dietro le quinte della regina dei Mondiali


in vetrina
CDP, ospitato a Milano il primo Forum Multistakeholder

CDP, ospitato a Milano il primo Forum Multistakeholder


motori
Nuova Peugeot 408, fascino unico e inaspettato

Nuova Peugeot 408, fascino unico e inaspettato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.