A- A+
Il Sociale
Brescia, spuntano i cartelli comunali anti-gender

Cartelli contro l'ideologia gender (o quella che molti dicono essere una finta ideologia, "inesistente" per la comunità lgbt). Il primo che ha deciso di dichiararsi comune contro il gender è stato il comune di Prevalle, nel bresciano, dove l’amministrazione leghista guidata dal sindaco Amilcare Ziglioli ha deciso di adottare la proposta del capogruppoo della Lega in Consiglio Comunale Fabio Rolfi per lanciare un messaggio alla cittadinanza, proprio in vista dell’inizio della scuola.

E' stato lo stesso Ziglioli a spiegare il suo gesto al Corriere della Sera, sottolineando che " aver già manifestato in passato di essere contro l’ideologia gender e visto che siamo vicini all’inizio della scuola, posso dire che a Prevalle non sarà assolutamente seguita la teoria gender che tanto piace a qualcuno".

Tags:
bresciacartellicomunalianti-genderleghisti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.