A- A+
Sport
rudy garcia

Garcia, non abbiamo ancora vinto nulla -  "Non abbiamo ancora vinto niente, abbiamo vinto cinque partite ma non conta nulla e dobbiamo pensare solo alla gara col Bologna. Non voglio pensare ad altro che non sia questa partita, dobbiamo fare il possibile per allungare la nostra striscia, e' la cosa che conta di piu'". Rudi Garcia frena gli entusiasmi e ricorda che la Roma e' si' in testa "ma abbiamo solo due punti di vantaggio su chi sta dietro e non sono squadre piccole", il riferimento a Napoli, Inter e Juventus.

Meglio pensare al Bologna, insomma, "una squadra che ha molta qualita', che ha un giocatore come Diamanti che nell'amichevole contro l'Argentina ha cambiato il gioco dell'Italia. Il pericolo e' pensare che la partita e' gia' vinta e invece sara' una partita difficile, la piu' difficile fin ad oggi. Io lo so e lo sanno anche i giocatori, dovremo essere al 100% e forse di piu' per vincere questa partita". Garcia, che ha evitato la squalifica dopo l'espulsione con la Samp ("l'arbitro ha preso una decisione, il giudice sportivo ne ha preso un'altra, ne prendo atto"), spera che la gara col Napoli del 19 ottobre non venga rinviata, "sono pure pronto a giocare di venerdi'. Non e' possibile stare tre settimane senza gare o ritrovarci a giocare tre trasferte di fila".

Dirigente Lille "conosco Garcia, Roma 1^ non e' sorpresa" - Il primato della Roma con Rudi Garcia viene festeggiato anche a Lille. Nella citta' francese il tecnico giallorosso ha lasciato un bellissimo ricordo, come viene raccontato con grande trasporto a Calciomercato.it da Jean-Michel Vandamme. Il braccio destro del presidente Michel Seydoux, e' molto legato al tecnico di origini iberiche, per aver puntato su di lui nel 2008 e vinto insieme il famoso double nella stagione 2010-2011. "Non e' una sorpresa per me vedere la Roma di Rudi Garcia prima in classifica - spiega il dirigente del club di Ligue 1 - conoscendo il valore e le qualita' del tecnico francese, ero certo di una partenza importante della formazione giallorossa". E ha continuato: "Il nostro ex allenatore ha infatti una eccezionale capacita' di adattamento; in breve tempo riesce a calarsi perfettamente in una nuova realta'. Conosco bene le capacita' di Garcia, avendolo portato a Lille nel 2008, ha una grande cultura e passione del calcio, della tattica e conosce perfettamente il valore di ogni singolo giocatore, dal punto di vista umano e tecnico. Sa rapportarsi sempre con i "mostri sacri" come Totti e De Rossi ma con la stessa partecipazione, dialoga con gli altri giocatori del gruppo. E' in grado di trovare sempre le parole giuste al momento giusto. Ci sentiamo molto spesso via sms. Mi racconta che sta vivendo un sogno: poter lavorare in un club prestigioso come la Roma, e' sempre stata una sua ambizione. A Lille, infatti, non potevamo ormai piu' garantirgli una rosa competitiva". Secondo Vandamme l'obiettivo della Roma "e' la qualificazione alla Champions League, piu' avanti si vedra' e si capira' se la formazione giallorossa potra' aspirare al titolo. Ma in Italia il campionato e' molto difficile, Garcia e' un manager ambizioso e allo stesso tempo molto ragionevole". Il rapporto con i tifosi sembrava compromesso dopo le dichiarazioni rilasciate dal tecnico francese in ritiro, adesso tutta Roma e' con lui. "Vincere il derby e' stato per lui molto importante anche per il rapporto con i tifosi. Ed e' riuscito a conquistare il pubblico romanista vincendo e divertendo: il suo obiettivo e' abbinare lo spettacolo alle vittorie". Vandamme non ha "nessun dubbio sulla competitivita' della squadra, la rosa della Roma ha delle qualita' incredibili e se i dirigenti della societa' capitolina continueranno a consegnare dei giocatori cosi' forti a Garcia, il tecnico potra' davvero continuare ad ottenere dei risultati molto importanti nella Capitale". Garcia ha voluto fortemente Garcia che a Lille conoscono bene: "solo lui sa come ottenere il massimo rendimento in campo da Gervinho - spiega a Calciomercato.it - Garcia e' infatti l'allenatore ideale per l'attaccante giallorosso che ha nella velocita' la sua arma migliore: puo' cambiare volto alla gara in poco tempo e soprattutto e' un giocatore che spacca la partita quando entra". Chiusura sul Lille: "per noi si e' aperto un altro ciclo. Il nostro obiettivo attualmente e' l'Europa League. Del resto lottare per altri traguardi con le potenze Psg e Monaco, e' attualmente impossibile".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
garciaromalilletotti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.