A- A+
Sport
Ginnastica, coach Sharp suicida in carcere. Accusato di abusi sessuali

Marvin Sharp è stato trovato senza vita nel carcere di Marion County (Indiana). Il 49enne coach di ginnastica (che ha allenato in passato anche le medagliate olimpiche Bridget Sloan e Samantha Peszek) era stato rinchiuso lo scorso 24 agosto per scontare una pena per abusi e molestie su minori.

Accuse molto gravi e il 14 settembre si erano aggiunti altri capi nel dossier. I procuratori federali avevano foto pedopornografiche riguardanti sei studentesse di 6-7 anni.Il detective Darin Older che aveva lavorato al caso in appoggio alla task force dell'Fbi, ha spiegato: "Queste minorenni sono state identificate come ex ginnaste allenate – e fotografate – da Sharp".

Ci sarebbero migliaia di foto di minori trovate dagli inquirenti nelle casseforti private di Sharp, nella sua abitazione e nella palestra gestita dal coach.

L'uomo nel 2010 era stato eletto "allenatore dell'anno".

Una dodicenne avrebbero raccontato di essere stata ripetutamente fotografata in una stanza della palestra "continuamente aggiustandomi la mia biancheria intima".  Successivamente avrebbe ammesso che, in un'occasione, Sharp l'ha obbligata a indossare una sorta di camicia di forza e a posare in modo "provocante". "Se non avessi accettato", ha raccontato alla madre, "avevo paura che mi cacciasse fuori dalla palestra o mi facesse del male".

Tags:
ginnasticasharpsuicidaabusi sessuali
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.