A- A+
Sport
Pallamano, la nazionale norvegese vuole liberarsi del costume: multata
Foto da Il Messaggero

Una multa da 1.500 euro e' stata data alla Norvegia quale sanzione per "l'abbigliamento improrio" indossato dalle giocatrici della nazionale di pallamano: in occasione dei campionati europei in spiaggia, al bikini regolamentare hanno preferito gli shorts.

Lo ha deciso la commissione disciplinare della Federazione europea di pallamano (EHF) dopo la partita tra la Norvegia e la Spagna, giocata a Varna, in Bulgaria. Secondo l'EHF, la squadra norvegese non ha rispettato il codice vigente sulle divise delle atleti, una delle regole del gioco della pallamano da spiaggia. Un provvedimento sanzionatorio, con una multa da 150 euro per ogni giocatrice, che ha suscitato sdegno e una valanga di critiche nel Paese scandinavo, sia negli ambienti sportivi che tra i cittadini.

"E' totalmente ridicolo. Cambiamenti comportamentali sono necessari con una certa urgenza nell'universo dello sport, conservatore e maschilista" ha reagito su Twitter il ministro della Cultura, Abid Raja. "Una visione cosi' machista della donna appartiene ad un'altra epoca" ha denunciato un giornale regionale norvegese.

In realta' per Oslo si e' trattato di un rischio calcolato: ancora prima della partita con la quale ha portato il bronzo a casa, la Federazione nazionale di pallamano (NHF) si era detta pronta a pagare la somma dovuta in caso di multa alle sue giocatrici. In effetti la Norvegia aveva preventivamente chiesto alla Federazione europea il permesso di giocare con gli short, ma l'organizzazione sportiva continentale aveva ribadito che "le violazioni delle regole sono punibili con multe", quello che si e' poi verificato.

"Dovrebbe essere una scelta libera all'interno di un quadro standardizzato" ha dichiarato Kare Geir Lio, presidente della Federazione nazionale di pallamano, acconsentendo al pagamento della multa. Tuttavia, secondo il responsabile norvegese, "la cosa piu' importante e' avere un'attrezzatura con cui gli atleti si sentono a proprio agio".

Per questo motivo la Norvegia ha presentato una formale mozione per ottenere un emendamento alle regole attualmente in vigore durante le competizioni, che sara' dibattuta dagli enti competenti nei prossimi mesi. "L'EHF si impegna a portare avanti questo argomento nell'interesse delle sue federazioni membri. Tuttavia, va anche detto che un cambiamento delle regole puo' avvenire solo a livello internazionale, dell'IHF" ha risposto Andrew Barringer, portavoce della federazione europea.

In realta' sono diversi anni che la questione viene dibattuta negli ambienti degli sport da spiaggia, poiche' alcune giocatrici trovano il bikini degradante e poco pratico. 

Commenti
    Tags:
    pallamanonorvegia
    in evidenza
    Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

    Dolorosa esperienza negli USA

    Il trauma di Romina Carrisi
    "Ho lavorato negli strip club"

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

    Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.