BANNER

"Ho pensato di lasciare il calcio nelle prime ore dopo la diagnosi, poi riflettendoci bene ho capito che giocare a calcio e' una fortuna anche per mio figlio, perche' posso garantirgli cure mediche anche costose. Ho capito anche che negli ultimi anni che mi restano da giocatore devo dare anche qualcosa in piu' per tentare di raccogliere il massimo e permettere tutte le cure del caso al mio bambino". Cosi' Andrea Luci, capitano del Livorno, il cui figlio di sei anni soffre di una gravissima malattia, la fibrodisplasia ossificante progressiva.

Il calciatore e sua moglie Lisa che pochi giorni fa hanno deciso di rendere pubblico il dramma che stanno vivendo. "Cosa mi fa paura se penso alla malattia di nostro figlio Marco? Non sapere cosa succedera' domani", dice Luci nell'intervista al TGR Toscana. "Marco sta bene, fa le cose che fanno tutti i bambini anche se ha capito di avere qualcosa che non va - racconta il centrocampista labronico - Posso solo ringraziare i tifosi e la citta' di Livorno perche' mi sono sempre stati vicini". Luci e' nato a Piombino ma e' da sempre un tifoso della Fiorentina e spera che la sfida fra viola ed amaranto, in programma ad inizio 2014, possa essere un'ulteriore occasione "per attirare l'attenzione su questa malattia. Sarebbe bello invitare le famiglie malate allo stadio Franchi per assistere alle partita. Un appello al mondo del calcio? Spero che ci aiuti. Girano tanti soldi e una piccola donazione dai miei colleghi potrebbe fare la differenza per tanti malati".

2013-11-27T11:25:03.097+01:002013-11-27T11:25:00+01:00truetrue1006116falsefalse82Sport/sport4130918810062013-11-27T11:25:03.16+01:0010062013-11-27T11:30:08.463+01:000/sport/luci-livorno-271113false2013-11-27T11:28:23.82+01:00309188it-IT102013-11-27T11:25:00"] }
A- A+
Sport
Andrea Luci

BANNER

"Ho pensato di lasciare il calcio nelle prime ore dopo la diagnosi, poi riflettendoci bene ho capito che giocare a calcio e' una fortuna anche per mio figlio, perche' posso garantirgli cure mediche anche costose. Ho capito anche che negli ultimi anni che mi restano da giocatore devo dare anche qualcosa in piu' per tentare di raccogliere il massimo e permettere tutte le cure del caso al mio bambino". Cosi' Andrea Luci, capitano del Livorno, il cui figlio di sei anni soffre di una gravissima malattia, la fibrodisplasia ossificante progressiva.

Il calciatore e sua moglie Lisa che pochi giorni fa hanno deciso di rendere pubblico il dramma che stanno vivendo. "Cosa mi fa paura se penso alla malattia di nostro figlio Marco? Non sapere cosa succedera' domani", dice Luci nell'intervista al TGR Toscana. "Marco sta bene, fa le cose che fanno tutti i bambini anche se ha capito di avere qualcosa che non va - racconta il centrocampista labronico - Posso solo ringraziare i tifosi e la citta' di Livorno perche' mi sono sempre stati vicini". Luci e' nato a Piombino ma e' da sempre un tifoso della Fiorentina e spera che la sfida fra viola ed amaranto, in programma ad inizio 2014, possa essere un'ulteriore occasione "per attirare l'attenzione su questa malattia. Sarebbe bello invitare le famiglie malate allo stadio Franchi per assistere alle partita. Un appello al mondo del calcio? Spero che ci aiuti. Girano tanti soldi e una piccola donazione dai miei colleghi potrebbe fare la differenza per tanti malati".

Tags:
lucilivorno
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.