A- A+
Sport
mandorlini

Una neopromossa all'arrembaggio. Dopo otto giornate, alle spalle di Roma, Juve e Napoli ecco il Verona, capace di far meglio di squadre piu' blasonate come Inter, Fiorentina, Milan e Lazio. Una vera e propria sorpresa, anche per il suo allenatore, Andrea Mandorlini.

"Siamo molto contenti, non ce l'aspettavamo noi per primi - ammette ai microfoni di 'Radio Anch'io Sport' su RadioUno - Ci godiamo il momento ma il campionato e' molto lungo. Abbiamo affrontato squadre di categoria superiore, con grandi calciatori". Contro il Parma è arrivato un bel 3-2 in rimonta: "Anche questa e' stata una partita molto difficile, ma questo e' un progetto che parte da lontano, da principi, da uno spirito creati 3-4 anni fa. Arriviamo da una settimana dura, dove abbiamo perso il presidente - il riferimento a Martinelli - che ha dato il via alla risalita di questa societa', che mi ha portato a Verona. Ci sono qui principi di gioco, di umilta', di sacrificio molto saldi, che ci portiamo dentro da tanto tempo". Questo, insomma, il segreto, oltre a una piazza "che ti trasmette un entusiasmo pazzesco" e a giocatori di talento che si stanno mettendo in luce, da Iturbe a Jorginho, che contro la sqadra di Donadoni, Mandorlini stava per sostituire salvo poi lasciarlo in campo. E il brasiliano ha deciso la gara. "Domenica e' tornato a giocare davanti alla difesa ma non riusciva a trovare le distanze, ci stavano creando grandissimi problemi ma l'ho messo a sinistra e poi ha trovato quella penetrazione da cui e' nato il rigore che ci ha dato la vittoria". E poi c'e' Cacciatore, difensore-bomber. "Ma deve fare molto di piu', e' troppo lezioso", lo ammonisce bonariamente Mandorlini, ottimista sul futuro del Verona perche' "anche se sara' difficile trattenere certi giocatori, dietro ne stiamo facendo crescere altri. Siamo una societa' proiettata verso il futuro, che fa crescere, valorizza e monetizza".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mandorliniveronajorginho
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


casa, immobiliare
motori
Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.