A- A+
Milan News
Milan-Benzema, ecco la verità. E Ibrahimovic... AC MILAN NEWS
REAL MADRID NAPOLI: PEPE REINA E BENZEMA

Milan-Benzema? No. Si tratta con Ibrahimovic. E Pato... AC MILAN NEWS

Benzema futuro attaccante del Milan? La voce è rimbalzata dalla Spagna è rimbalzata nelle scorse ore, ma non trova riscontri. L'attaccante francese ha uno stipendio di ben 10 milioni netti e sta maturando l’idea di lasciare il Real Madrid solo a patto di offerte economiche davvero importanti. La priorità dei rossoneri in attacco resta Zlatan Ibrahimovic con cui è aperto il dialogo (ai Los Angeles Galaxy lo svedese prendeva attorno a 4 milioni - sponsor inclusi - e si ragiona su queste cire). Sul fronte Pato la clausola da circa 25 milioni che ha con il Tianjin Quanjian è un chiaro ostacolo, malgrado il Papero sogni il ritorno al Milan.

Milan-Paredes? Ecco Sensi alternativa low cost per i rossoneri. AC MILAN NEWS

L’infortunio di Lucas Biglia costringerà il Milan a tornare sul mercato a gennaio. E' caccia a un centrocampista. Come noto il sogno dei rossoneri è l'argentio Leandro Paredes dello Zenit San Pietroburgo, che però costa attorno ai 30 milioni. Si è fatto il nome anche di Denis Suarez (e Ramsey, che però sarà in scadenza con l'Arsenal a giugno). Resta in auge Stefano Sensi del Sassuolo come possibile alternative low cost. Il 23enne ha iniziato molto bene la stagione al punto da guadagnarsi la convocazione di Roberto Mancini in nazionale per le sfide che gli azzurri affronteranno contro Portogallo e Stati Uniti. L'ex milanista Kevin Prince Boateng, compagno di squadra di Sensi, ha detto che vede in lui il 'nuovo Verratti'.

Milan, HIGUAIN SQUALIFICATO 2 TURNI: LE MOTIVAZIONI

Due giornate di squalifica per Gonzalo Higuain dopo l'espulsione rimediata in Milan-Juventus. Il giudice sportivo di Serie A ha sanzionato il Pipita "proteste nei confronti degli Ufficiali di gara (Terza sanzione); per condotta gravemente irriguardosa nei confronti del Direttore di gara, essendosi avvicinato al medesimo, all'atto dell'ammonizione per proteste al 38° del secondo tempo, in modo scomposto e minaccioso, e avendo reiterato platealmente le proteste al momento dell'allontanamento dal terreno di gioco".

MILAN, HIGUAIN FUORI DUE TURNI. I MATCH CHE SALTERA' IL PIPITA

Higuain a causa della squalifica post-Milan-Juventus salterà dunque Lazio-Milan e Milan-Parma. Tornerà a disposizione di Gattuso in campionato nel match interno contro il Torino del 9 dicembre.

Milan, Salvini choc: "Higuain? Comportamento indegno. Squalifica pesante". Duro attacco al Pipita

Matteo Salvini entra in tackle durissimo su Higuain dopo l'espulsione presa dal Pipita nel finale di Milan-Juventus. "Domenica ero a San Siro con mio figlio e mi sono vergognato per il comportamento del nostro centravanti che è stato indegno". Il ministro dell'Interno, leader della Lega e noto tifoso milanista spiega: "Sei pagato milioni di euro per controllarti e spero, lo dico contro il mio interesse di tifoso, che gli diano una squalifica lunga", conclude Matteo Salvini. Un pensiero probabilmente non condiviso dai milioni di tifosi rossoneri che sperano di rivedere Higuain il più presto in campo.

Milan-Juventus: Higuain espulso, ecco cos'ha detto all'arbitro Mazzoleni. Il labiale del Pipita

Cos'ha detto Gonzalo Higuain quando è statto espulso dall'arbitro Mazzoleni nel finale di Milan-Juventus? "Ammonisci sempre me, ammonisci sempre me". E quando il direttore di gara estrae il cartellino rosso, il Pipita esclama: "Ma che fai?". Insomma, vero che l'attaccante del Milan ha avuto una reazione plateale, ma dal labiale si capisce il suo linguaggio è stato non offensivo e decisamente contenuto. Higuain tra l'altro al termine di Milan-Juventus si è scusato con l'arbitro e pubblicamente. E se questo non bastasse, anche Cristiano Ronaldo ha difeso il suo ex compagno di squadra (ai tempi del Real Madrid e per poche ore quest'estate alla Juventus): "Higuain non merita di essere sanzionato. Non ha detto niente di che...".

Milan-Juventus 0-2, Higuain: "Il rigore? Sentivo la fiducia. Sbaglia chi li calcia..."

"Sczesny ha fatto una grandissima parata. I rigori li sbaglia chi li calcia, se non si calcia non si sbaglia. Sentivo la fiducia di andare, forse cambiava la partita e avverto la responsabilita' di questo, ma dobbiamo rimanere a testa alta. Abbiamo tenuto testa a una squadra fortissima". Cosi' Gonzalo Higuain ai microfoni di Sky Sport dopo il ko con la Juventus. "C'e' l'uomo al di la' del calciatore, quando giochi a calcio c'entrano tante cose, tante emozioni - aggiunge il bomber del Milan tornando sull'espulsione -. Io dovrei stare piu' sereno, quasi tutta la mia carriera e' stata cosi', e' difficile cambiare adesso"

Milan-Juventus 0-2, Higuain: "Chiedo scusa, ma non siamo robot"

"Prima di tutto chiedo scusa alla squadra, al mister e tifosi per la reazione che ho avuto. L'arbitro sa cosa gli ho detto. Credo anche che qualche volta gli arbitri debbano capire cosa succede, l'emozione, ma e' andata cosi', chiedo scusa ancora a tutti. Cosa mi ha fatto scattare? Per me prima c'era un fallo di Benatia, poi ha fischiato il fallo per la Juventus e mi ha ammonito. Quindi ha deciso di espellermi. La decisione e' stata presa e chiedo scusa per la reazione". Cosi' Gonzalo Higuain, ai microfoni di Sky Sport, dopo la serataccia di San Siro, con il rigore e l'espulsione nel finale. "E' acqua passata, mi prendo la mia responsabilita' - aggiunge il bomber del Milan -. Questo ovviamente non deve succedere piu'. Stavamo perdendo, ho sbagliato un rigore e non siamo robot, siamo giocatori con emozioni. La reazione dei miei ex compagni? Sanno tutti quello che ho fatto alla Juventus, quello che ho vinto. La decisione di andare via e' stata degli altri, non mia. Poi e' arrivato il Milan".  "Il rapporto e l'affetto dei miei ex compagni significano che, al di la' di quanto fatto in campo, quello che ho fatto fuori aiutava - sottolinea Higuain -. Sono un giocatore emotivo, non sono stato un esempio per i bambini, ma non siamo robot. Credo pero' che gli arbitri dovrebbero capire certe situazioni"

MILAN-JUVENTUS 0-2, ROMAGNOLI: "JUVE FA UN CAMPIONATO A PARTE, MA SI POTEVA FARE MEGLIO"

 "Abbiamo giocato contro una delle squadre piu' forti d'Europa. Abbiamo fatto tanto e loro hanno sfruttato lo occasioni avute. Guardiamo oltre e continuiamo a migliorare". Lo ha detto il capitano del Milan Alessio Romagnoli ai microfoni di Sky Sport al termine della sconfitta contro la Juventus. "E' stata una partita difficilissima, ma loro fanno un campionato a parte - ha detto Romagnoli -. Sogno sempre giocare sfide come queste, c'e' rammarico perche' qualcosa di piu' si puo' sempre fare, abbiamo anche sbagliato un rigore, ma oggi si sono dimostrati piu' forti, pensiamo alla prossima gara che e' uno scontro diretto". A proposito del momento della sua squadra, Romagnoli ha detto: "All'inizio giocavamo molto meglio, siamo un po' calati da questo punto di vista, ma ultimamente abbiamo messo piu' rabbia e cattiveria. Dobbiamo comunque ritrovare il gioco dell'inizio mettendogli insieme la cattiveria di adesso". Infine, a proposito dell'espulsione di Higuain, Romagnoli ha detto: "Higuain e' deluso non tanto per il rigore sbagliato, ma per l'espulsione".

MILAN-JUVENTUS 0-2, GATTUSO: "NON CERCHIAMO ALIBI SUL SECONDO GIALLO DI BENATIA NE' SULLE ASSENZE"

 "Non cerchiamo alibi sul secondo giallo a Benatia ne' sulle assenze. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare, ma loro sono nettamente piu' forti di noi, sono tanti anni che vincono e ogni anno prendono un pezzo da novanta. Sono tra i piu' forti d'Europa". Lo ha detto l'allenatore del Milan Gennaro Gattuso ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta della sua squadra contro la Juventus. "Noi potevamo fare meglio, anche se siamo stati in partita fino all'ultimo, poi abbiamo commesso un'ingenuita' in occasione del secondo gol - ha aggiunto -. Abbiamo tenuto bene, anche se abbiamo sofferto la loro velocita' e si perdono tante energie quando si gioca contro di loro. Forse non siamo all'altezza in questo momento di affrontare una squadra cosi'. No so se con il rigore poteva cambiare qualcosa, forse si'". A proposito invece del rigore tirato da Higuain, che avrebbe dovuto tirare Kessie, Gattuso smorza gli animi. "C'e' liberta' tra Suso, Kessie, Higuain e Calhanoglu, chi se la sente tira, non facciamo polemiche. Il Pipita se l'e' sentita e ha tirato, e' stato bravo il loro portiere. Adesso e' facile massacrare il Pipita, spero che si scusi per la reazione fatta con l'arbitro. Deve imparare a controllarsi meglio a questa eta'. Sente tantissimo peso addosso, poi ha sbagliato il rigore con la sua ex squadra e l'emozione ti puo' fregare. Adesso - conclude - deve essere bravo a reagire positivamente".

MILAN-JUVENTUS 0-2 TABELLINO

MARCATORI Mandzukic all'8' p.t.; Ronaldo al 36' s.t.

MILAN (4-4-2) G. Donnarumma; Abate (dal 30' s.t. Borini), Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Suso, Kessie, Bakayoko, Calhanoglu (dal 30' s.t. Laxalt); Castillejo (dal 17' s.t. Cutrone), Higuain.
(Reina, A. Donnarumma, Simic, Bellanova, Calabria, Mauri, Montolivo, Bertolacci, Halilovic). All. Gattuso

JUVENTUS (4-3-3) Szczesny; Cancelo, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (dal 30' s.t. Khedira), Matuidi; Dybala (dal 34' s.t. Douglas Costa), Mandzukic, Ronaldo.
(Perin, Pinsoglio, Barzagli, Bonucci, Rugani, De Sciglio, Bernardeschi, Kean). All. Allegri.

ARBITRO Mazzoleni

NOTE Higuain (M) sbaglia un rigore al 41' p.t. e viene espulso al 38' s.t.; Ammoniti Benatia, Bakayoko, Borini

Commenti
    Tags:
    milan juventusmilan juventus 0-2higuainhiguain espulsohiguain rigore sbagliatohiguain milan juventus
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Covid-19: 1 su 2 pronto ad usufruire dei nuovi bonus per cambiare l'auto

    Covid-19: 1 su 2 pronto ad usufruire dei nuovi bonus per cambiare l'auto


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.