A- A+
Coaching
Unipol, il CEO di UnipolRe: ecco come avere successo nelle riassicurazioni

 

Dottor Sordoni, nella sua carriera professionale ha ottenuto grandi risultati, attualmente è CEO di UnipolRe, importante Startup italiana alla conquista dei mercati internazionali. Ci racconta com’è iniziata la sua carriera?

Dal 2014 sono Chief Executive Officer di UnipolRe e ricopro inoltre la carica di Head of Reinsurance per UnipolSai Assicurazioni che supervisiona la riassicurazione per le 16 società affiliate del Gruppo Unipol in Italia. Prima di entrare a far parte del Gruppo Unipol nel 2013, ho lavorato nel settore della riassicurazione per più di 20 anni. Da marzo 2016 ricopro inoltre la carica Vice President del Consiglio di Amministrazione di Syneteristiki Insurance. Ho conseguito tre master in Business Studies e una laurea in Economia e Finanza. Ho avuto il privilegio e la fortuna di vivere in vari paesi e queste esperienze mi hanno permesso di imparare piu’ lingue e conoscere differenti culture.

 

Quali ritiene possano essere le tre caratteristiche personali e caratteriali che le hanno permesso di raggiungere questo traguardo?

Il settore della riassicurazione non tiene conto, per sua natura, dei confini nazionali dei vari paesi. Per tale ragione un profilo internazionale è un prerequisito essenziale per avere successo. Inoltre, essendo centrale il rapporto interpersonale con i vari clienti, è richiesto un grosso sacrificio in termini di trasferte per incontrare i clienti presenti nei diversi territori. In alcuni periodi ho avuto l’impressione di fare una maratona attraverso gli aereoporti di vari continenti. Un’altra caratteristica fondamentale è rimanere aperti al cambiamento. Il settore assicurativo è in continua evoluzione con potenziali nuovi "tech savvy"come ad esempio Amazon che ha deciso di entrare prepotentemente nel settore assicurativo. Il mercato riassicurativo è per natura più reattivo rispetto al mercato assicurativo, perciò i nostri clienti si attendono da noi un maggior supporto nella determinazione degli effetti dei cambiamenti tecnologici e, conseguentemente, nello sviluppo dei prodotti. Altre caratteristiche importantissime sono l’empatia e la curiosità in altre culture ed abitudini, necessarie per sviluppare relazioni vere e durature.

 

In ambito aziendale si parla molto di leadership. Quali sono le modalità che lei predilige per relazionarsi con i suoi manager?

Al giorno d’oggi per essere un Leader e’ necessario essere flessibili e disponibili. Uno stile non è adatto a tutte le situazioni come a tutte le persone. Credo fermamente che una relazione aperta con i miei manager promuova l'auto-responsabilizzazione e questo si riflette verso tutti i dipendenti. La capacità di selezionare attentamente la persona giusta è di primaria importanza, nonché di impegnare il mio staff ad essere aperto al cambiamento e ad attuare processi e meccanismi che consentano loro di adattarsi rapidamente ed efficientemente alle dinamiche del mercato.

 

Saper far crescere i propri collaboratori è un elemento fondamentale per il successo di un’azienda. Secondo lei quali sono gli asset più importanti per raggiungere questo obiettivo?

Come azienda siamo in una fase di crescita e quindi una delle cose più importanti che posso fare è definire delle chiare direttive. La direzione deve essere chiara dall'alto, senza ambiguità, consentendo pochissimo spazio per deviare dal nostro obiettivo finale che e’ quello di premiare l'azionista. Questo non è così facile come sembra e di tanto in tanto dobbiamo anche prendere decisioni difficili e dimostrare una ragionevole empatia nei confronti dei nostri clienti.

 

Nel suo percorso professionale ha affrontato dei momenti di difficoltà? In tal caso qual è stato il suo approccio per superarli e affrontare nuove sfide?

Operiamo in un business che si confronta costantemente con nuove sfide. La mia soluzione a questi momenti difficili è chiara: essere proattivi e avere una determinazione risoluta nel raggiungere gli obiettivi fissati.

 

In soli tre anni UnipolRe è riuscita ad acquisire più di 40 clienti nei vari marcati internazionali. Il vostro core business è la “riassicurazione”, ci spiega meglio di cosa si tratta?

Ad oggi, abbiamo ricevuto delle offerte commerciali da oltre 147 clienti provenienti da piu’ di 20 paesi.Le compagnie di assicurazione hanno bisogno di disporre di una certa quantità di capitale al fine di proteggersi da potenziali scenari di perdita. Ci sono 3 principali modi per accantonare questo capitale: l’aumento di capitale, i mutui e la riassicurazione. La riassicurazione e’ spesso una forma piu’ economica ed efficiente rispetto agli altri, ad esempio ad un prestito finanziario. Di solito ci sono due tipi di copertura riassicurativa: una proporzionale in base alla quale l'assicuratore e il riassicuratore condividono il rischio sia in termini di premi e sia di perdita in proporzione diretta della cessione, mentre l'altra è una copertura non proporzionale e consente all'assicuratore di mantenere gran parte del rischio e cede al riassicuratore le esposizioni di punta. Quest'ultima è la più volatile e in Italia e’ maggiormente rappresentata dai rischi sismici. Inoltre, il modo in cui un assicuratore struttura la sua copertura riassicurativa cosi come l'importo che spende possono portare a una maggiore efficienza del capitale. UnipolRe riconosce l’importanza dell'ottimizzazione del capitale all'interno delle aziende, soprattutto da quando è entrato in vigore la direttiva di Solvency II. Pertanto, stiamo sviluppando una piattaforma informatica che verrà lanciata in tempi brevi. Questa consentirà agli acquirenti di riassicurazione di ottenere una migliore gestione degli effetti che le rettifiche apportate alle loro strategie di acquisto avranno sul capitale e sul profilo di rischio complessivo. Questo è solo un esempio del nostro approccio innovativo e orientato al servizio.

 

In Italia siete stati il primo gruppo ad attuare una strategia di internazionalizzazione nel settore delle riassicurazione, da cosa nasce l’esigenza di entrare in nuovi mercati?

Ci siamo ispirati a vari esempi di importanti compagnie europee che hanno riassicurazioni all’estero, abbiamo pensato che le attivita’ erano complementari e che la diversificazione dei rischi catasfrofali all’estero e’ un elemento estremamente interessante. È stato di immenso orgoglio quando, a settembre 2015, UnipolRe, che ha sede a Dublino, ha ottenuto un rating A- dall'agenzia di rating AM Best, consentendoci di avviare l'attività.

 

UnipolRe è partita nel 2015 sottoscrivendo premi per 39 milioni di euro, passando per i 57 milioni del 2016 ad una stima di 104 milioni di euro del 2017. L’azienda si sta consolidando con un trend in costante crescita, quali sono i futuri obiettivi?

Per il 2018 abbiamo già superando 200 milioni di euro di incasso. I futuri obbiettivi sono: il consolidamento delle relazioni con i clienti attraverso le partecipazioni ai programmi globali, il consolidamento nel mercato europeo e l’utilizzo delle opportunità di mercato per aumentare la nostra presenza. Per raggiungere tali obbiettivi aumenteremo l’efficacia e l’efficienza dei processi e continueremo a formare i nostri collaboratori.

 

 

 

Commenti

    Tags:
    ceodavide malagutiunipolcoachingcoach

    in vetrina
    Diletta Leotta difende il bikini a Miss Italia: "Donne da rispettare sempre"

    Diletta Leotta difende il bikini a Miss Italia: "Donne da rispettare sempre"

    i più visti
    in evidenza
    Carlotta Maggiorana è Miss Italia Dal film con Brad Pitt alla corona

    Spettacoli

    Carlotta Maggiorana è Miss Italia
    Dal film con Brad Pitt alla corona

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Al Salone di Hannover sbarca il pick-up RAM

    Al Salone di Hannover sbarca il pick-up RAM

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.