Culture

Lucia e la disabilità inclusiva: un nuovo libro per CBM onlus

 

Milano (askanews) - Una magia delicata e surreale per raccontare, con una lucidità sorprendente, la vita di una bambina cieca. Dopo il successo del volume "Blind" di Lorenzo Mattotti, CBM Italia onlus, per bocca del suo direttore Massimo Maggio, presenta un nuovo libro in collaborazione con l'editore Logos di Modena."Blind Ha avuto talmente tanto successo - ha detto ad askanews - che abbiamo accelerato nei tempi della progettazione e abbiamo fatto un nuovo libro, che si chiama Lucia, realizzato da un grande illustratore spagnolo, conosciuto a livello internazionale, Roger Olmos, ed è una storia un po' diversa. Siamo passati da un'arte più astratta a un'arte più concreta: la storia di una bambina cieca che affronta la sua giornata".L'immaginario di Olmos è ricchissimo, quasi strabordante, eppure mantiene una sua tenerezza e, grazie alla cecità, apre anche i nostri occhi."L'obiettivo è di raccontare la disabilità, ma forse raccontare una parola che io chiamo magica, la parola inclusione. Questa bambina rappresenta un po' tutto quello che dovremmo essere noi, perché questa bambina che non ci vede abbatte tutte le sue barriere, quelle che noi abbiamo e che rappresentano anche un'esclusione dell'inclusione. Lei invece è una bambina inclusiva".E grazie alla giornata di Lucia, anche noi possiamo scoprire modi di pensare diversi, e arrivare a una conclusione forse inattesa, ma per CBM molto chiara:"La disabilità - ha concluso Massimo Maggio - è un'abilità, ma la disabilità soprattutto ci fa comprendere come ognuno di noi ha la propria disabilità".

Advertisement