A- A+
Costume

Crisi? Gli italiani cercano case più piccole. LO STUDIO

Gli spazi della casa influenzano la qualità delle relazioni in famiglia. Ecco come

DECLUTTERING/ Casa piena di oggetti inutili? Butta via tutto. E libera la mente

"La casa? E' come la scenografia di un film". Il designer Celeste Dell'Anna ad Affari

*********************************

DESIGN E ARREDAMENTO, LO SPECIALE DI AFFARI

Il portafoglio piange, la casa si restringe. Negli ultimi 5 anni le richieste di chi cerca un'abitazione si sono orientate su immobili di metrature inferiori, in media, del 10%. A Milano si è passati da 87 mq a 76, a Roma da 91 mq a 75. Meglio stringersi in un trilocale, purché che abbia due bagni. Sono queste le ultime tendenze in materia di arredamento, svelate da una recente indagine sugli italiani.

Case più piccole, che molti - abituati alle grandi camere di un tempo, ai corridoi e agli studi di lavoro, agli ingressi e ai ripostigli -oggi vivono con un po' di sacrificio. Ma piccolo non è assolutamente  sinomimo di brutto o infelice. Certo, bisogna razionalizzare gli spazi e affidarsi ad alcuni accorgimenti nell'arredamento. Ma, soprattutto, bisogna cambiare atteggiamento mentale e filosofia di vita, come spiega ad Affaritaliani.it Ernestina Rossotto, fondatrice nel 2010 del movimento creativo e concettuale dello psicodesign.

SPAZIO MENTALE - "Non bisogna sacrificare lo spazio mentale al di là di quello fisico", è il suo consiglio principale. Ovvero: "Cerchiamo di continuare ad avere lo spazio per pensare da soli e per stare in tranquillità, anche se non abbiamo più lo studio o la camera degli ospiti dove rinchiuderci. Impariamo a dialogare di più col partner e con i figli e a non vergognarci di queste nostre esigenze: chiediamo di stare in cucina da sole mentre si prepara la cena oppure in camera in silenzio per un quarto d'ora, se dopo il lavoro se ne ha bisogno. Esempi concreti, che valgono per tutti i membri della famiglia".

Una casa più piccola, insomma, può essere l'occasione per rimodulare i rapporti di coppia o familiari. Attenzione, per esempio, all'open space per guadagnare spazio a tutti i costi: "Una coppia deve avere sì lo spazio del noi, ma comunque ritagliarsi anche un angolo più riservato che sia lo spazio dell'io. Questo sia in senso fisico che in senso più astratto. Altrimenti ci si ritrova nella famosa 'camera a gas'. Può bastare anche un angolo in cantina, in soffitta o sul terrazzo dove ritirarsi per seguire i propri hobby".

DECLUTTERING - Vivere in una casa più piccola significa avere anche meno spazio per accumulare "cose". Ma anche questo non è un male, anzi. C'è anche una  teoria sempre più seguita, quella del decluttering (da clutter, in inglese, che significa accumuli di cose) che consiglia di buttare il superfluo per liberare anche la mente. Scatoloni impolverati con i quaderni della scuola, libri mai letti, vestiti che non si indossano da decenni. Fare una selezione e mettere nella spazzatura ciò che non serve non vuol dire cancellare il passato, ma tenere solo i ricordi più importanti, liberandosi soprattutto di quelli "pesanti",  e guardare al futuro in modo più 'leggero'.

I CONSIGLI DI ARREDAMENTO - Oltre a una nuova filosofia di vita e a una nuova impostazione dei rapporti, poi, ci sono ovviamente accorgimenti concreti da adottare per sfruttare al massimo gli spazi ristretti. "Illuminare le pareti con colori chiari, altrimenti un'abitazione di 40-50mq rischia di risultare soffocante. Se piacciono, si possono usare gli specchi come escamotage per dare più respiro alle stanze". Eliminare alcuni mobili è un'altra soluzione: "La cabina armadio è molto più funzionale di armadi e comò, anche se apparentemente porta via più spazio. In realtà può contenere molto di più. Infine, consiglio di non dividere troppo gli ambienti, ma di sfruttare il più possibile pareti scorrevoli o tendaggi per crare angoli diversi".

Ultima soluzione per chi proprio non vuole rinunciare allo spazio fisico? "Valutare se cambiare stile e ritmo di vita. Se le case in città costano troppo, non è detto che si debba rimanere lì a vivere a tutti i costi. Ci si può spostare in periferia oppure in campagna, decidendo di privilegiare aspetti e valori diversi della vita".

Maria Carla Rota

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

rossotto pGuarda la gallery - Ambienti psico-design e porte artistiche create
da Ernestina Rossotto: "Simbolo di passaggio, spesso considerate
simbolo di chiusura. Io le ho rivalutate con un lavoro estetico"
Tags:
casepiccolespazioarredaredesign
in vetrina
Modelle più pagate: nel 2018 vince ancora Kendall Jenner

Modelle più pagate: nel 2018 vince ancora Kendall Jenner

i più visti
in evidenza
Steve McCurry al Mudec Photo Gli scatti magici di "Animals"

Le mostre da non perdere

Steve McCurry al Mudec Photo
Gli scatti magici di "Animals"

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Fiat sfila tra le "Luci d’Artista"

Fiat sfila tra le "Luci d’Artista"

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.