A- A+
Politica
Manovra, ok della Camera alla fiducia. Al Senato ci saranno molte modifiche

Il fondo di bilancio di 10 milioni destinato ai figli delle vittime di femminicidio entrerà nella manovra. Lo assicura il ministro dell'Interno Matteo Salvini, durante una trasmissione televisiva poco prima che la Camera voti la fiducia sulla manovra con 330 sì e 219 no. Ora il provvedimento passa al Senato dove ci saranno numerose modifiche. 

"Quei soldi nella manovra economica ci saranno. Ho sentito il ministro alla Famiglia e alla Disabilità, e quei soldi ci saranno. Parlo a nome del governo", assicura il ministro dell'Interno, intervistato da Barbara D'Urso a Pomeriggio Cinque su Canale Cinque. 

"Un sacrosanto ripensamento. Grazie per avere raccolto l'appello", twitta subito Mara Carfagna.

 "Rivolgiamo un appello al governo e alla maggioranza affinché accolgano la proposta per l'istituzione di un fondo a favore delle famiglie affidatarie di orfani di femminicidio. Sono certa che nelle prossime ore lo faranno, per rimediare all'errore che è stato commesso", aveva scritto la Carfagna. 

"Deve essersi trattato per forza di un errore perché è incomprensibile che si siano trovati 70 milioni per la detassazione delle sigarette elettroniche, 14 per la detassazione delle birre artigianali ed non siano riusciti a trovare 10 milioni per gli orfani ", aveva concluso la vicepresidente della Camera.


Governo: Tria, dimissioni? Ipotesi che non esiste

Dimissioni? "Ipotesi che non esiste". Così il ministro dell'Economia Giovanni Tria ha risposto ai cronisti che gli domandavano se si dimetteva, a margine di un convegno sulla cultura realizzato dall'Ocse a Venezia. E il ministro dell'Economia ha anche smentito di aver inviato un messaggio a Renato Brunetta dicendogli "non ne posso più": "Nessun messaggino", ha sottolineato Tria. "Il Giornale" aveva raccontato di un sms. "Non ce la faccio più. Sono sottoposto a un agguato dietro l’altro. L’ultimo è stato quello di mandarmi davanti alla commissione parlamentare di ritorno dall’Ecofin. L’unica cosa che mi interessa è salvare il Paese. Quella è la mia luce. Altrimenti, se fosse solo per me, già ora".

Manovra: Palazo Chigi, Tria in sintonia con esecutivo

Il ministro Tria sta svolgendo il suo lavoro con serieta' ed impegno, in piena sintonia con l'azione dell'esecutivo. Tutto il resto sono fantasiose ricostruzioni destituite di ogni fondamento. Cosi' fonti di palazzo Chigi. In questa delicata fase di dialogo con l'Europa sulla manovra economica il Governo va avanti compatto, aggiungono le stesse fonti.

Governo, Maio: "Giovanni Tria sta facendo un grande lavoro"

"Smentisco qualsiasi voce che sta circolando sulla volonta' di far dimettere il ministro Tria. Ho visto che alcuni giornali attribuiscono tale volonta' al M5s, lo smentisco categoricamente. Giovanni Tria sta facendo un grande lavoro. Squadra che vince non si cambia e Tria deve restare al ministero dell'Economia". Lo ha detto il vice premeir Luigi Di Maio a Radio24. . "La trattativa con la Ue la fanno Conte con Juncker e Tria con i suoi omologhi" sottolinea il vicepremier ribadendo di avere "piena fiducia in tutti e due".

Governo: Di Maio, rivedere contratto? Ok, ma dopo il 2019

 

"Ho sentito Salvini", sull'ipotesi di rivedere il contratto di governo "lui parla del 2021 per la modifica, ne parla riguardo alle condizioni economiche globali, quindi e' tutto condivisibile". Lo ha detto il vice premier Luigi Di Maio a Radio 24. "L'abbiamo scritto in 6 giorni questo contratto, se lo vogliamo migliorare ulteriormente va bene". "Adesso pero' direi concentriamoci sul fare questa legge di bilancio nel 2019". "Poi, dopo il 2019, ci possiamo mettere al lavoro per migliorarlo ancora, ma prima di tutto facciamo le cose buone che ci sono dentro, portare a casa la legge anticorruzione a dicembre poi portare a casa la riforma sulle semplificazioni, c'e' la riforma della procedura penale". 

 

Manovra: Di Maio, procedure agevolate su 5 miliardi investimenti

"Stiamo pensando di sviluppare di piu' gli investimenti, studiando un metodo per i 5 miliardi di investimenti che possano essere spesi velocemente dai sindaci dei Comuni", Lo dice Luigi Di Maio, a Radio 24, precisando che gli investimenti saranno messi a disposizione per "per i dissesti idrogeologici, per le strade, per le opere pubbliche" e che a tal fine verrnno approvate "procedure agevolate che alla fine permetteranno di mettere 5 miliardi per le imprese", come auspicato dal numero uno di Confindustria, Vincenzo Boccia.

M5S: DI MAIO, QUANDO HO VISTO VIDEO MIO PADRE HO PENSATO E' PAPA' DI UN GRILLINO

"Quando ho visto mio padre che chiedeva scusa in video per quanto fatto dieci anni fa, ho detto 'è un padre di un grillino'". Lo dice Luigi Di Maio, a Radio 24, tornando sulla vicenda. "Gli altri padri non hanno chiesto scusa a nessuno, ma hanno chiesto aiuto ai figli per salvare le banche", dice il vicepremier. 

Manovra: Di Maio, eviteremo la procedura di infrazione

Il governo portera' a casa le riforme della legge di bilancio, cioe' in primo luogo quota 100 e reddito di cittadinanza, ed "evitera' la procedura di infrazione". Lo ha assicurato il vicepremier Luigi Di Maio in un'intervista a Skytg24.

Manovra: Di Maio, no nuove tasse su auto, miglioreremo norma

"Se qualcuno pensa di far litigare il governo si sbaglia: alla fine prevarra' il buon senso". Lo ha affermato il vicepremier Luigi Di Maio, intervistato su Radio24 in merito alle misure sul settore auto contenute nella legge di Bilancio. Di Maio ha ribadito di non voler mettere alcuna tassa e si e' detto convinto che dopo il confronto con aziende dell'auto, lavoratori e associazioni dei consumatori si trovera' il modo di "migliorare la norma". Il nostro obiettivo - ha concluso - e' incentivare l'auto elettrica ibrida e a metano".

Manovra: Di Maio, incentivi per assunzioni a tempo indeterminato

"Novita'" nella manovra sul fronte del lavoro. Le ha annunciate il ministro al Lavoro e allo sviluppo economico Luigi Di Maio, intervistato da Radio24. "Stiamo lavorando - ha detto - su un ulteriore incentivo per le imprese che assumono a tempo indeterminato" e per ridurre il costo del lavoro. Di Maio ha precisato di sperare di poter dire qualcosa martedi', nell'incontro previsto con gli imprenditori. 

Governo: Di Maio, sentito ieri Grillo, niente di critico nel video

Con Beppe Grillo ci siamo sentiti ieri sera e non c'era niente di critico". Cosi' il vicepremier Luigi Di Maio, risponde ad una domanda sul video del fondatore del M5S. Secondo Di Maio, Grillo voleva far capire che "sta cambiando il mondo" con l'introduzione di nuove tecnologie, grazie a cui nel 2025 il 50% lavori cambiera'. Di Miao ha quindi riferito di non aver parlato con Grillo della manifestazione no Tav. "Ci saranno i rappresentanti del territorio - ha aggiunto - chi vorra' andare andra'". (

Commenti
    Tags:
    governodi maiotriacontratto governo
    in evidenza
    Renzo Arbore ad Affaritaliani.it "Mi rivedo in Fiorello e poi.."

    Spettacoli

    Renzo Arbore ad Affaritaliani.it
    "Mi rivedo in Fiorello e poi.."

    i più visti
    in vetrina
    Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

    Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-AMG A 35 4MATIC: la “piccola” sportiva

    Mercedes-AMG A 35 4MATIC: la “piccola” sportiva

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.