A- A+
Roma

 

di Alberto Berlini

Abito bianco, elegantissima, i capelli raccolti. Francesca Pascale entra a passo deciso nel privè del Gay Village al parco del Ninfeo. Dal palchetto scenderà solo a notte fonda dopo essere diventata una icona della comunità omosessuale capitolina. “Il registro delle unioni civili si farà anche grazie ai voti di Forza Italia – esclama con piglio deciso Lady Berlusconi - E se c'è qualcuno che non è daccordo dovrà ricredersi”.

Imma Battaglia trova così una alleata inaspettata nella sfida che la vede come protagonista in Assemblea Capitolina per portare all'approvazione del registro delle unioni civili. Dopo i tentennamenti della maggioranza la proposta di delibera è approdata in discussione ma mentre può contare sui voti di Sel e Movimento 5 Stelle il Pd si è dimostrato diviso sul tema. Dai consiglieri forzisti potrà forse arrivare ora la sponda decisiva.

"Io lesbica? Mi sta dando una notizia! Io non lo sapevo...". Francesca Pascale, ospite alla serata conclusiva dell'evento estivo copertina della comunità omosessuale capitolina, mette a tacere i pettegolezzi sul suo conto alimentati in passato da Michelle Bonev che si era detta sua "fidanzata". Lady Berlusconi ha affermato davanti ai microfoni: "Sono qui perché so che se un giorno volessi diventare gay vorrei poterlo fare liberamente. Io mi riconosco come eterosessuale e, soprattutto, innamorata. Ma  - replicando a chi le ricorda le battute omofobe spesso espresse da Silvio Berlusconi - non mi stupirebbe se Berlusconi si dicesse favorevole ai matrimoni gay”. "Mi rendo conto che possano non piacere ma lui fa battute per sdrammatizzare. Non fa battute omofobe, fa battute e basta e se apre sui diritti civili ben venga. Io in ogni caso sono a favore dei matrimoni gay, delle adozioni e delle coppie omosessuali: l'amore non deve avere barriere.
“L'Italia non può continuare ad essere un Paese bigotto" dice Francesca Pascale rimproverando a Matteo Renzi il ritardo con cui si sta muovendo nella direzione dei diritti civili, ma le battute più velenose le riserva ai rappresentanti del Nuovo centrodestra: "Ncd? Non so cosa sia. So solo che ha un ministro della Sanità che sono contenta non faccia parte di Forza Italia. Renzi? Il mio Silvio è molto meno cattivo di lui. Io preferisco il mio Silvio anche se in politica la cattiveria è una qualità"  
"Non stiamo iconizzando Francesca Pascale, stiamo accogliendo al Gay Village una persona che apre sui diritti civili e che può anche mettere un po' in crisi il suo partito". Vladimir Luxuria fa gli onori di casa e ironizza: "Questo non significa che da domani lei canterà Bandiera rossa e io 'Meno male che Silvio c'è'. Significa solo che, come avviene in tanti altri Paesi, su questi temi possiamo trovare, tra persone di mentalità aperta, un motivo per combattere insieme". Anche perché, sottolinea Luxuria, "abbiamo una sinistra che in Italia non ha fatto granché di concreto. E visto che siamo in debito cerchiamo di ottenere l'appoggio di chi, anche nel centrodestra, è disponibile a trattare il tema dei diritti civili. E poi - scherza Luxuria - vedere turbati un Gasparri e una Santanchè è sempre una cosa positiva". Su questo tema la Pascale concorda: "Certo sono più liberale io di Renzi: questo è poco ma sicuro...".

Grande assente della serata Simona Ventura che benché annunciata non si è presentata. Mattatora Giucas Casella, protagonista di un incidente hot sul palco durante una seduta di ipnosi con il pubblico. Il nudo integrale di uno dei ragazzi è stato il primo brivido prima dei fuochi d’artificio che hanno celebrato l’apertura dell’ultima notte d’estate.

 

Tags:
francesca pascalevaldimir luxuriaunioni civiliregistro delle unioni civiliimma battaglia




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Roma, Raggi in tv: “Senza il fango dei giornalisti voleremo”. Ma Fdi attacca

Roma, Raggi in tv: “Senza il fango dei giornalisti voleremo”. Ma Fdi attacca

i più visti
i blog di affari
Alimentarsi bene per stare in forma
di Barbara Cappelli
Andrea Enria alla presidenza della Vigilanza BCE
La fronda grillina sul caso Ischia-Genova una minaccia per l’alleanza pentaleghista e per la stabilità del governo Conte
di Angelo Maria Perrino

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.