A- A+
Affari di birra
Affligem lancia #historyinabottle con Giovanni Gastel

Affligem è la birra di una Abbazia benedettina nelle Fiandre in Belgio, preparata oggi ancora secondo la ricetta originale del 1074. Dentro ogni bottiglia di Affligem è racchiusa una storia millenaria di scoperte, tradizioni e passione. Ciò che rende speciale ciascuna bottiglia di Affligem è la rifermentazione in bottiglia che ricorda il metodo Champenoise applicato allo Champagne


Affligem è una birra che da 1000 anni tramanda la sua tradizione in modo invariato secondo la ricetta originale.

Attraverso il progetto History in a Bottle, che verrà lanciato il prossimo Settembre, Affligem si rende custode di un prezioso progetto che ambisce ad interpretare la tradizione artigiana italiana, condividendone i valori senza tempo che da secoli si tramandano da padre a figlio e da maestro ad apprendista. 
Un percorso che si snoda attraverso le botteghe dell’eccellenza italiana, raccontato grazie alle immagini e alla poetica di Giovanni Gastel, le cui prospettive artistiche sposano alla perfezione la ricerca di Affligem alla dedizione senza tempo. 

Affligem invita tutti gli appassionati di tradizione, artigianalità ed eccellenza a partecipare e contribuire attivamente all’iniziativa, condividendo le proprie foto attraverso i principali canali Social con l’hashtag #historyinabottle.
Le migliori immagini scelte da Giovanni Gastel saranno pubblicate sul History in a Bottle Social Hub e andranno a comporre assieme alla sua raccolta un inedito archivio virtuale, una “macchina del tempo” fotografica, da scoprire e condividere. 
Il progetto sarà inoltre supportato da una mini web series dedicata agli Ambassadors del progetto History in a Bottle webseries in cui la tradizione e l’arte del tramandare saranno protagoniste.

Con History in a Bottle ancora una volta Affligem celebra la ricerca dell’eccellenza accompagnando il pubblico alla scoperta dell’arte e della tradizione che continua e si tramanda da mille anni.
History in a Bottle rivelerà i percorsi e i segreti dei migliori artigiani d’Italia, donando ad Affligem un nuovo bouquet di valori da ammirare e condividere.
Affligem : Una storia di Dedizione

GUARDA IL VIDEO DI #historyinabottle

 

Dentro ogni bottiglia di Affligem è racchiusa una storia millenaria di scoperte, tradizioni e passione. La nostra birra prende il nome dall’abbazia di Affligem, nelle Fiandre, fondata da sei cavalieri decisi ad abbandonare il loro stile di vita guerrigliero e abbracciare una nuova fede. È dal 1074 che Affligem viene prodotta a ridosso del campanile dell’abbazia: prima al suo interno e ora nel piccolo birrificio di Opwijk, a pochi passi dalle mura, su licenza dell’ordine religioso e secondo i dettami della ricetta monacale benedettina. Affligem è una delle poche birre d’abbazia certificate dall’Unione delle Birrerie Belghe (Unie der Belgische Brouwerijen), un ambito riconoscimento che rende onore al lavoro, alla disciplina e al gusto della nostra birra. Questa certificazione è riconosciuta solo se esiste una connessione con una abbazia e se parte dei profitti vengono utilizzati per finanziare opere di carità e altre opere culturali che contribuiscono alla conservazione del patrimonio culturale dell’abbazia stessa. La birra Affligem è la birra di un’Abbazia belga antica di 1000 anni, preparata secondo la ricetta originale. La preziosa ricetta è testimone della personalità, dei valori e del credo di Affligem, che lo distinguono dalle altre birre. Dal 1074, Affligem è stata prodotta stagione dopo stagione, nell’eredità di un metodo leggendario, di una ricetta dal nome epico: antiqua renovata. 
Con la Formula Antiqua Renovata
vennero definiti per iscritto una ricetta e un processo di fermentazione della birra Affligem che facevano uso di moderni metodi produttivi senza disperderne l’eccezionale gusto tradizionale. Era una combinazione perfetta di passato e modernità, ed è il segreto di come viene prodotta la birra Affligem al giorno d’oggi. Su ogni bottiglia di birra Affligem, si riconosce lo stemma dell’Abbazia, una combinazione della spada di San Paolo e delle chiavi incrociate di San Pietro. Sulle mura dell’Abbazia lo stemma è accompagnato dal motto “Felix Concordia”, “Felici in armonia”, un’appropriata descrizione del modo di vivere dei monaci.

Il miracolo della doppia fermentazione
Ciò che rende speciale ciascuna bottiglia di Affligem è la rifermentazione in bottiglia che  ricorda il metodo Champenoise applicato allo Champagne: dopo un primo processo di fermentazione infatti, vengono aggiunti in ciascuna Affligem lieviti e zuccheri che danno vita al “miracoloso” processo della doppia fermentazione, trasformando la nostra birra in un vero e proprio nettare, più vivo al palato, più robusto e ricco negli aromi. 

Il Rituale
La spillatura è un momento fondamentale per valorizzare al meglio le caratteristiche di Affligem. Per questo il prodotto affinato in bottiglia con la doppia fermentazione, e nel quale sono ancora presenti i lieviti, deve essere servito con uno specifico rituale di spillatura nel quale nove decimi della bottiglia vanno versati in un bicchiere inclinato a 45°: il corpo. A questo punto la bottiglia va mossa in modo circolare per risvegliare i lieviti della doppia fermentazione depositati sul fondo, che saranno versati in uno speciale bicchierino, creato appositamente per la degustazione: l’anima. Una volta assaporati corpo e anima di Affligem, quest’ultima va versata nel corpo della birra per assaporare una completa esperienza sensoriale.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
affligem-birra-tradizione-fotografia
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.