I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
Matteo Renzi direttore… intanto il giornalismo è in crisi
Matteo Renzi, 48 anni, già premier dal 22 febbraio 2014 al 12 dicembre 2016, neo direttore del Riformista

All’interno della stessa categoria c’è molta confusione

Il fatto che Matteo Renzi sia diventato il nuovo direttore del Riformista, prendendo il posto di Piero Sansonetti che passa all’Unità – entrambi i giornali sono di proprietà dell’imprenditore Alfredo Romeo – poteva essere l’occasione per riflettere su una funzione così essenziale per la democrazia. Non sembra essere così.

I quotidiani in edicola arrancano. Alcune testate storiche chiudono. Come distinguere l’informazione online di qualità da quella che non lo è, oltre le fake news? La professione è in crisi, mette tanti colleghi ai margini, spesso sottopagati. C’è tanta confusione dentro la categoria: giornalisti che si cancellano dall’albo per fare pubblicità e continuano a fare interviste in tv; giornalisti che urlano in studio – quando  regole deontologiche fondamentali sono la credibilità, la capacità di instaurare fiducia tra pubblico e stampa e il sostegno tra colleghi (il giornalista poco credibile indebolisce i colleghi, soprattutto i più deboli… “Perché dovrei pagarti bene?” è l’osservazione ricorrente); trasmissioni televisive che fanno inchieste con una redazione e conduttori non giornalisti. La gente non capisce: chi è il vero giornalista? È anche sicuro - si accolga la battuta (serietà e credibilità non escludono ironia e umorismo) - che in Italia ci sono 60 milioni di giornalisti e allenatori di calcio.

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

La confessione intima

Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."


in vetrina
Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina


motori
Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.